real
time web analytics
Articolo di: Claudio Di Renzo

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

DSC 6392 defTra gli ospiti Paolo Ruffini, Antonio Saccà, Pierfrancesco Pingitore, Eugenio Bennato e Tony Esposito

Il 24 giugno inaugurazione dell’Arena Estiva Adriano-Studios con il docufilm “Napoli Eden”, di Bruno Colella con Annalaura di Luggo, e curato da Francesco Gallo Mazzeo.
E’ stato il primo evento cinematografico post Covid nella Capitale.

La serata si è aperta con una spettacolare sfilata di abiti scultura in alluminio riciclato creati per il docufilm dagli Studenti dell’Accademia delle Belle Arti di Roma e coordinati da Graziella Pera.
A seguire “Grido per un Nuovo Rinascimento” una performance artistica corale da un’idea di Elena Sofia Ricci con Massimo Ghini, Stefano Fresi, Claudia Gerini, Anna Foglietta, Massimiliano Gallo, Paolo Genovese, Vittoria Puccini, Tosca D’Aquino e moltissimi altri.

E’ poi partita la proiezione del docufilm Napoli Eden: protagonista la città di Napoli teatro di un progetto volto a sensibilizzare, attraverso il linguaggio dell’arte, l’importanza della tutela dell’ambiente e dell’inclusione sociale dei ragazzi dei quartieri spagnoli.

Napoli Eden ha già riscosso vari riconoscimenti festivalieri con un premio come miglior documentario a L’Age d’Or International Arthouse Film Festival (West Bengal India) ed è entrato nelle selezioni ufficiali dei prossimi Festivals: The Impact Docs Awards (San Diego) The New Fest -True Stories (Los Angeles) The Scene Festival (Washington) On Art Film Festival (Varsavia – Polonia) Social world Film Festival (Vico Equense)

Nell’arena sotto le stelle lista di inviti blindatissima con un parterre d’eccezione di 280 ospiti selezionati dagli organizzatori Daniele Taddei amministratore Unico degli Studios e Giorgio Ferrero Direttore di Ferrero Cinemas.

Tra gli intervenuti: Blasco Giurato, direttore della Fotografia di Napoli Eden, il maestro Eugenio Bennato che ha realizzato le musiche del film, Francesco Gallo Mazzeo, curatore artistico di Annalaura di Luggo accompagnato dalla figlia Clementina, Tony Esposito con Eleonora Salvadori che ha preso parte al film, Olindo Preziosi marito di Annalaura e presenza di riferimento nel racconto di Napoli Eden, Paolo Ruffini, Antonio Saccà, Filippo Patroni Griffi, Mons. Lucio Adrian Ruiz, Manuela Taddei, Marta Capello Ferrero, Riccardo Monti, Francesco Pingitore, Angelo Bassi, Derio di Pumpo.


Articolo di: Claudio Di Renzo

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Gianni Bondini

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci