real
time web analytics
Articolo di: Riccardo Piccioli
Foto di : Giancarlo Biagini

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

20190304 C'è Tempo 005C'è Tempo - Il CastDal 7 marco nei cinema italiani esce "C'è tempo" un film diretto da Walter Veltroni , un racconto di un viaggio di due persone molto diverse che diventa un incontro tra due anime simili: Stefano (Stefano Fresi), quarantenne precario e immaturo, vive in un paesino di montagna e fa un lavoro bizzarro, l'osservatore di arcobaleni. Alla morte del padre, mai conosciuto, scopre di avere un fratellastro tredicenne, Giovanni (Giovanni Fuoco), fin troppo adulto per la sua età. Senza alcuna intenzione di prendersene cura, Stefano parte per Roma e ne accetta la tutela solo per ricevere in cambio un generoso lascito. Profondamente diversi, i due intraprendono un viaggio in macchina che, fra diffidenze iniziali e improvvise complicità, si colora a ogni tappa. L’incontro con la cantante Simona (Simona Molinari), in tour con sua figlia, sarà la svolta nel rapporto tra Stefano e Giovanni che, strada facendo, scopriranno quanto essere fratelli possa essere sorprendente, proprio come un arcobaleno a due volte sovrapposte.

Un vero e proprio viaggio nell'uomo e nelle relazioni che ha come afferma Stefano Fresi: “L’incontro fisico con una persona al di fuori di noi è comunque uno scendere a compromessi, un mettersi in gioco, un mettersi in dubbio, e sicuramente è un momento critico. Poi ci vorrebbe la maturità di capire che è dalla crisi che nasce l’evoluzione e fare quindi quel passo. E’ quello che succede a tutti noi”.

Una bella commedia romantica con attori noti della commedia italiana, dallo stesso Stefano Fresi a Max Tortora, e con il nuovo volto del piccolo Giovanni Fuoco che, dopo l'esordio televisivo in "Scuola di felicità" debutta nel cinema come co-protagonista.

 

"C’è tempo" è, fin dal titolo, un film con una forte impronta musicale. È infatti anche un esplicito omaggio alla incantevole canzone di Ivano Fossati, uno dei più bei testi della musica italiana. La protagonista femminile, Simona Molinari, è nel film, come nella vita, una interprete jazz e pop, una cantante che ha duettato con artisti di fama mondiale tra i quali citiamo Al Jarreau, Gilberto Gil, Peter Cincotti, Andrea Bocelli, Ornella Vanoni, Lelio Luttazzi, Renzo Arbore, Massimo Ranieri, Fabrizio Bosso, Franco Cerri, Stefano Di Battista, Dado Moroni, Roberto Gatto, Roy Paci e Danny Diaz. Stefano Fresi conferma di essere un talento capace di suonare, cantare, comporre. Danilo Rea ha scritto una colonna sonora essenziale e suggestiva. “C’è tempo” è impreziosito da tre brani inediti.
La Fondazione Lucio Dalla ha accettato l’idea che "Almeno pensami" fosse utilizzata per la prima volta nel film in ragione della antica amicizia tra Lucio e il regista del film. "Lo Stato Sociale" ha ideato “Sempre lo stesso, sempre diverso”, un brano molto suggestivo che accompagna i titoli di testa e di coda del film con assoluta coerenza al senso del racconto.
Simona Molinari ha scritto “Parlami”. Un brano molto emozionante che Simona esegue per la prima volta all’interno del film.


Articolo di: Riccardo Piccioli

Foto di : Giancarlo Biagini

 

Gallery:

 

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci