real
time web analytics
Articolo di: Giada Ferri
Foto di : RFGPRESS/Giancarlo Biagini

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

20191024 RC 0352Alexandre de La Patellière e Matthieu DelaporteUna commedia francesce scritta da Alexandre de La Patellière e Matthieu Delaporte, che avevano già scritto e diretto "Cena tra amici", film noto noto in Italia con il remake di Francesca Archibugi "Il nome del figlio", è stata presentata oggi alla Festa del Cinema di Roma.

Fabrice Luchini e Patrick Bruel nella parte di due amici di vecchia data che, a seguito di un colossale malinteso in cui entrambi sono convinti che l’altro sia in fin di vita, decidono di riprendersi tutto il tempo perduto e godersi i giorni che verranno.

Se "Cena tra amici" è una radiografia di una famiglia borghese parigina infagottata nelle sue contraddittorie certezze, sulla soglia dei quarant'anni, della nascita dei figli, in un periodo della vita in cui si rivolge ancora lo sguardo verso l'infanzia per regolare i conti con se stessi e comprendere che cosa si è diventati, in "Il meglio deve ancora venire" i personaggi sono maturati nel tempo, segno del passare del tempo. I personaggi contemplano l'altro lato con un misto di angoscia e di perplessità, mentre tutt'attorno le vite sono state attraversate da lutti.

Una commedia leggera ma che sicuramente rispecchia la progressione della vita, ne analizza il percorso del tratto più maturo con estrema chiarezza e semplicità.

Due personaggi contrapposti, due destini agli antipodi: il giovane ricco di famiglia al quale era stato promesso il paradiso e che ha passato la vita a organizzare la sua perdita con eleganza e il figlio di genitori poveri che ha salito i gradini della rivalsa sociale partendo in quarta, ma che è incapace di godere di qualsiasi cosa perché troppo angosciato all'idea di retrocedere a quello che era.

Una cicala e una formica, due facce della stessa medaglia, il cui segreto dell'amicizia risiede nella loro fondamentale differenza: ammirando ciascuno segretamente nell'altro il suo incomprensibile rapporto con la vita.


Articolo di: Giada Ferri

Foto di : RFGPRESS/Giancarlo Biagini

 

Gallery:

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci