real
time web analytics
Articolo di: Riccardo Piccioli
Foto di : Giancarlo Biagini/RomaSportSpettacolo

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

20170701 RSS Michele Zarrillo 0006Ottimo debutto del Live di Porta di Roma 2017 con Michele Zarrillo. Il centro commerciale Porta di Romaportadiroma logo parte subito alla grande con il cantautore romano che si presenta al suo pubblico nel consueto spazio all'aperto gremito in ogni spazio.

Ed Michele c'è, ed è tornato, con tanta grinta e tanta voglia di creare davanti al suo pubblico, dopo un nuovo graditissimo ritorno sul palco di Sanremo e dopo una serie di concerti in Italia tra maggio e giugno che lo ha visto ripartire dopo un difficile periodo che lo ha tenuto lontano suo malgrado dalla sua più grande passione. E lui è lì sul palco, con la sua voce elegante ed emozionante allo stesso tempo, alternandosi tra voce chitarra e pianoforte a proporre tanti tanti brani per questa serata gratuita.

Scivolano così i successi di una vita, la sua vita, uno dopo l'altro, ripercorrono di fatto tutta la sua carriera. Si, Vivere e Rinascere, per parafrasare il suo ultimo lovoro discografico di quest'anno, e la parola Rinascere ora assume un significato davvero importante. Lo sta dicendo al suo pubblico, e glielo dice di persona, eccomi, sono rinato, ci sono! Ed il pubblico lo legge, lo capisce, lo ascolta e lo applaude caldamente, dimostra il suo affetto la sua vicinanza: 'Tu ci sei, anche noi ci siamo per te'. E di certo non era facile in una serata in cui la leggenda della musica italiana, il signor Rossi nazionale, mandava in diretta il suo show da Modena in Eurovisione. Ma davvero Michele ha superato tutto questo. la piazza di Porta di Roma era davvero piena, fino sopra i piani superiori che Zarrillo saluta caldamente sin dall'inizio del suo show. Giovani, meno giovani, perche le canzoni di Zarrillo non sono parole di passaggio, non sono incastonate negli anni '70, negli anni '80 o ghettizzate nei tempi recenti, sono parole che valgono sempre, per tutte le generazioni e questo lo afferma e lo ha sempre affermato nella scena di serie A dei cantautori nostrani, e nel tempo anche oltre oceano dove spesso si è esibito con successo, ma lo dimostra anche la versione iberica dal titolo cinco dias per il mercato di lingua spagnola.

Michele Zarrillo calca il palco sicuro, gioca con la sua chitarra, anche con virtuosismi tecnicamente perfetti, gioca con il pianoforte, con voce calda, sicura, accompagnata da un'ottima band composta da Alessio Graziani (piano, tastiere e voce), Roberto Guarino (chitarra e voce), Ruggero Brunetti (chitarra), Roberto Gallinelli (basso), Maurizio Dei Lazzaretti (batteria) e Andrea De Luca (violino).

Ottimo il debutto del Live 2017 di Porta di Roma, grazie alla voglia alla grinta ed alla bravura di un ritrovato Michele Zarrillo.

 

Articolo di: Riccardo Piccioli

 


Foto di : Giancarlo Biagini/RomaSportSpettacolo


 

SetList:

 

La ragazza Corre

Amore Imperfetto

Se tu non torni

L'amore vuole Amore

L'acrobata

La notte dei pensieri

Per chi sa scegliere

E poi riapparve il mondo

Una rosa blu

Vivo nel mondo

Come ho fatto a perderti

 

Medley:

Ragazza d'argento

IlCanto del mare

Strade di Roma

Non arriveranno i nostri

Amore infinito

 

Il sopravvento

L'amoe ancora esiste

Il vincitore non c'è

L'elefante e la farfalla

Cinque giorni

 

Io e te

L'alfabeto degli amanti

Ad un uomo da te

Domani

Gli assolati vetri

L'amore è l'inganno della ragione

 

Vivere e rinascere

Mille latitudini

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci