real
time web analytics
Articolo di: Riccardo Piccioli
Foto di : Giancarlo Biagini/RomaSportSpettacolo

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

portadiroma logoUna serata molto particolare a Porta di Roma. Sul palco della piazzetta del centro commerciale infatti ancora un genere differente di musica differente da tutti gli altri presentati fino ad ora nella manifestazione Live di quest'anno, per una serata dal sapore caraibico. Il reggaeton torna in scena grazie ai romani DozB, ovvero i fratelli Tomas e JFidel. Nel settembre 2016 per l'etichetta Dale Records pubblicano il loro primo singolo "Una vida nueva" ed oggi sul palco di Porta di Roma hanno presentato il loro ultimo singolo Muévelo in una serata con Dj-Set Tomas Dj e con la partecipazione di Nellyasso Dj Producer, il corpo di ballo di Alex Mirra ed il rapper colombiano Samir Diaz.

Ed ecco quindi la nascita di un nuovo genere, in lingua italiana e spagnola, che riesce a mescolare due generi musicali profondamente diversi tra loro, che riescono in quest'ambito a convivere senza prevalere l'uno sull'altro. Una miscela esplosiva quindi che coinvolge e fa ballare quanti sono arrivati a Porta di Roma attirati dal tam tam di social e media di questi giorni. 

Sul palco una consolle, i due fratelli Branca, un rapper, un corpo di ballo ed un dj-set. Questi gli ingredienti, semplici ma efficaci che hanno portato a ballare un folto numero di giovani e giovanissimi dopo che il singolo Muévelo ha  ricevuto su Youtube oltre 60.000 visualizzazioni con un convolgimento davvero a tutto tondo che prende gambe e testa nello stesso istante.

 

Articolo di: Riccardo Piccioli


Foto di : Giancarlo Biagini/RomaSportSpettacolo


RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci