real
time web analytics
Articolo di: Giada Ferri

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Rino GaetanoSe l’allerta meteo - che nelle ultime ore ha immobilizzato Roma e zone limitrofe - è riuscita a far rimandare il consueto concerto per il compleanno del cantautore Rino Gaetano, non ha di certo fatto desistere i tantissimi fan che ogni anno arrivano nella Capitale da tutta Italia per prendere parte all'evento, in qualunque condizione meteorologica e in qualsiasi giorno cadano le ricorrenze.
Infatti, il concerto “Buon compleanno Rino!” – che, come da tradizione, si tiene ogni 29 ottobre, data di nascita dell’artista scomparso – è stato posticipato alla serata di martedì 30 ottobre, sempre all’Orion live club di Ciampino (Roma), a causa delle perturbazioni che si stanno abbattendo incessantemente sull’area capitolina da alcuni giorni. Alla serata presenzierà, immancabilmente, Anna Gaetano, sorella del cantautore. L’evento sarà una versione light del Rino Gaetano Day, il concerto del raduno nazionale che si tiene annualmente, da ormai otto edizioni, ogni 2 giugno in Piazza Sempione, nella data della prematura scomparsa dell’artista e nella piazza ove era solito incontrarsi con amici e colleghi, proprio a pochi metri dalla casa in cui abitava con i genitori, che da qualche anno vede affissa una targa in sua memoria, giacché molte delle sue canzoni, Rino, le compose proprio nella cameretta del seminterrato di Via Nomentana, 53.

GLI AMICI E GLI OGGETTI DEL CANTAUTORE SUL PALCO

L’evento – un concerto della cover band legata alla famiglia del cantautore, la Rino Gaetano Band – prevede, come ognieng pg art ph Francesca Maceroni 2Da sinistra: Pierluigi Germini, Arturo Stàlteri, Marco Baldini, Enrico Gregori, sul palco della V edizione del Rino Gaetano Day, il 2 giugno 2015
Credits foto: Francesca Maceroni
 anno, l'esposizione sul palco di alcuni oggetti appartenuti a Rino Gaetano. Veri e propri cimeli sorvegliati a vista. Potrebbero essere il cilindro di Sanremo o il cappello “safari” del live di Spendi spandi effendi o magari la sciarpa rossa che Rino indossava al Q-Concert con Riccardo Cocciante e Giovanni Tommaso (New Perigeo), pochi mesi prima dell’incidente stradale che gli fu fatale nella notte tra il primo e il due giugno 1981. Notte che lo strappò tragicamente alla vita, ma non all’esistenza. Infatti il cantautore è tutt’oggi un esempio - senza tempo - di testi garbatamente pungenti e musiche fuori da ogni schema, ricche di melodie, armonie e ritmi, come lui mai invecchiati.

OSPITE

Artù
Credits foto: Massimo Di Soccio
Ospite della serata sarà Artù, ormai ‘di casa’ sui palchi della RGB. Ricordiamo infatti le sue partecipazioni come ospite d’onore alla VII e VIII edizione del Rino Gaetano Day, tra Simone Cristicchi e Sergio Cammariere.
Artù, al secolo Alessio Dari, non è “solo” colui che ha completato e inciso l’ultimo inedito, uscito, di Rino Gaetano – Ti voglio, rimasto a lungo nei cassetti di casa Gaetano e venuto alla luce per volere della sorella di Rino; è anche e soprattutto un vero artista d’altri tempi e non è un caso che in molti lo collochino “vicino” a Rino, perché se il suo stile è più diretto e fendente, i contenuti di un’Italia alla deriva, allora come oggi, potrebbero somigliarsi. Ed è probabilmente anche per questo, che Artù rientra tra i pochissimi artisti che i fan di Rino amino incondizionatamente e a cui "lascino cantare" pezzi fortemente sentiti come I miei sogni d’Anarchia o Tu, forse non essenzialmente tu. Verosimilmente perché, con la sua umiltà e la sua grinta da artista schietto e autentico, Artù è riuscito ad oltrepassare la barriera di ‘chiusura’, di ‘difesa’, che il giovane pubblico di Rino ha sempre avuto nei riguardi del proprio idolo.

I FAN GIOVANISSIMI

Perché è così: la maggior parte dei fan più appassionati di Rino Gaetano spazia tra i venti e i trentacinque anni; persone nate, perciò, quando lui era già morto, ma che lo sentono come fosse uno di loro, uno della propria generazione. 

Anche per questo l’appuntamento del Buon compleanno Rino! è una sorta di “tappa obbligata” per i tanti fan che due volte l’anno giungono a Roma ai concerti in suo ricordo. 

BACKSTAGEeng ph selfie Giada Ferri

Quest’anno, purtroppo, il backstage dell’evento avrà un grande assente: Enrico Gregori, venuto a mancare, anch’egli tremendamente presto, il 3 ottobre scorso, lasciando un vuoto incolmabile nella sua adorata famiglia, tra gli amici e tra i colleghi.

IL RICORDO DI ENRICO

Enrico Gregori, per chi non ha avuto la fortuna di conoscerlo, è stato un caro amico di Rino Gaetano, di quelli che non gareggiano a chi sia “più amico degli altri”, che non si è mai sognato di misurare l’amicizia in “anni”.
Dal 2 giugno 1981, quando Rino ebbe l’incidente stradale che gli costò la vita, Enrico sigillò quel dolore profondo in un silenzio di oltre trent’anni...
Decise di parlare del Rino che conosceva lui, nei due libri che scrisse tra il 2012 (Quando il cielo era sempre più blu. Rino Gaetano raccontato da un amico) e il 2014 (E io ci sto ancora. Rino Gaetano raccontato da un amico), pubblicati da Historica grazie al giovanissimo editore Francesco Giubilei.

Sì, perché Gregori non è stato “solo” capocronista di nera per oltre un ventennio a Il Messaggero, è stato anche un eccellente scrittore di romanzi noir. Ma per Rino fece un’eccezione e pubblicò i due libri della loro amicizia raccontata in chiave ironica e dissacrante.

I LIBRI SULL’AMICO RINO

eng ph Francesca Maceroni 1Enrico Gregori omaggia l'amico Rino Gaetano
Credits foto: Francesca Maceroni
Nel primo libro sono i dialoghi “botta e risposta” tra lui, Rino e pochi altri – una volta dal Barone a Montesacro, un’altra in macchina a velocità di crociera quando guidava Rino col braccio fuori dal finestrino – a riempire le pagine, e ci si sente immersi negli anni ’70, come se il lettore, d’un tratto e per tutto il tempo, sedesse in mezzo a loro.
Nel secondo sono invece le testimonianze di parenti, amici e colleghi di Rino Gaetano a riempire i fogli della memoria. Quella della sorella Anna, di uno dei nipoti e cantante della RGB, Alessandro, dell’altro cantante della RGB, Ivan, degli amici e colleghi Pierluigi Germini e Arturo Stàlteri, della fidanzata Amelia, di Micocci e Mondella e di molti altri personaggi del panorama musicale del tempo e non.
Pagine che non potranno restituire Rino a chi lo perse, ma che lo “consegnano”, con la sincerità dei vent’anni, a chi non ha potuto conoscerlo.


LA RGB

La Rino Gaetano Band, di cui nominiamo la formazione:
- Michele Amadori (tastiere)
- Alberto Lombardi (chitarre elettriche)
- Marco Rovinelli (batteria)
- Fabio Fraschini (basso)
- Ivan Almadori (voce e chitarra acustica)
- Alessandro Gaetano (voce, chitarra acustica, suoni)
ricorderà, dal palco, l’amico scomparso Enrico Gregori.


Era stata prevista anche una opening act con la cover band dei The Beatles – TheStrawberries – ma, a causa della posticipazione della serata per ragioni meteorologiche, la stessa non potrà presenziare. Mentre il concerto della RGB avrà luogo normalmente.

 

Questa redazione seguirà l’evento.

DETTAGLI EVENTO

30 ottobre concerto Buon compleanno Rino! per festeggiare il compleanno del cantautore.
Suona la Rino Gaetano Band, all’Orion live club di Ciampino
Viale John Fitzgerald Kennedy, 52, 00043 Ciampino (Roma).


Ingresso a partire dalle ore 22:00
Concerto RGB ore 22:30
Biglietto in prevendita 5 euro
Biglietto in cassa 10 euro
www.orionliveclub.com - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Articolo di: Giada Ferri

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Like what you see?

Close

Hit the buttons below to follow us, you won't regret it...