real
time web analytics
Articolo di: Giulia Piccioli
Foto di : Salvatore Orfino

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

20181104 Morcheeba 0003Questa sera, domenica 04 novembre si sono esibiti eccezionalmente nella sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica i Morcheeba. La band britannica ha presentato il nuovo album Blaze Away che segna il ritorno alle sonorità che aveva caratterizzato il gruppo negli anni 90, un miscuglio di generi dal blues degli anni cinquanta al dub reggae della metà anni sessanta, passando poi per il rock per poi arrivare all’hip hop degli anni novanta. Si presentano a Roma con due componenti della formazione storica del gruppo, quella degli esordi: Skye Edwards (voce), e Ross Godfrey (chitarrista e tastierista) che abbiamo avuto modo di apprezzare sul palco del Live di Porta di Roma di qualche anno fa con la partecipazione di Irena Zilic.

Dopo il debutto nel 1995,  il successo mondiale arriva nel 2000 con la canzone Rome Wasn't Built in a Day, brano contenuto nell’album Fragments of Freedom che rimane per trentadue settimane al 6º posto in classifica, venendo certificato disco d'oro in Regno Unito, disco di platino in Francia, e triplo disco di platino in Italia. La produzione discografica è stata negli anni molto intensa, dal primo album pubblicato nel 1996 sono stati incisi altri nove album, uno dei quali live e oltre venticinque singoli.

La data romana fa parte del progetto Contemporaneamente Roma 2018, un progetto dedicato alla produzione artistica contemporanea.
Ieri all’Auditorium sono stati eseguito diciotto brani, tre dei quali appartenenti all’ultimo album Blaze Away, (Never Undo, Blaze Away, Its Summertime) come già sottolineato all’inizio di questo articolo, l’album rappresenta un ritorno alle vecchie sonorità del gruppo.

Scenografia minimalista per questo concerto ricco di emozioni, ma d'altronde sul palco bastano loro, accompagnati da una band di tutto rispetto capace di passare dall'elettronica ai ritmi piu' ricercati con estrema semplicità. Il pubblico accorso fino a riempire platea e galleria, senza dubbio entusiasta di questa serata che vede i musicisti inglesi calcare il palco con estrema professionalità


Articolo di: Giulia Piccioli

Foto di : Salvatore Orfino

 

 

TrackList:

Brani eseguiti:
1. Never Undo
2. Friction
3. Never an Easy Way
4. Otherwise
5. The Sea
6. Part of the Process
7. Blaze Away
8. Trigger Hippie
9. Blood Like Lemonade
10. Slow Down
11. Summertime (George Gershwin cover)
12. It's Summertime
13. Let's Dance (David Bowie cover)
14. Blindfold
15. Let Me See
16. Encore:
17. Sweet L.A.
18. Rome Wasn't Built in a Day

 

GALLERY:

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Like what you see?

Close

Hit the buttons below to follow us, you won't regret it...