real
time web analytics
Articolo di: Salvatore Orfino
Foto di : Giancarlo Biagini

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

20190112 Aurora Auditorium 0006Sabato 12 gennaio 2019 si è esibita all’Auditorium Parco della Musica la giovanissima cantante norvegese, 22 anni, Aurora Aksnes in arte Aurora.
Nonostante la giovane età Aurora è già molto nota a livello internazionale per le sue doti di artista incredibili. All’auditorium ad attendere Aurora c’era un folto gruppo di fans della cantante.
L’inizio del concerto di Aurora è stato preceduto da un gruppo di quattro giovani musicisti i Fil Bo Riva il cui leader è il cantante romano Filippo Bonamici sconosciuto in Italia ma conosciutissimo all’estero avendo vissuto a Dublino e poi a Berlino.
Fil Bo Riva ha eseguito tre brani che interpretano uno stile che va dal folk al rock e sono stati acclamati da un nutrito gruppo di ragazze che hanno assistito appositamente alla loro esibizione alla fine della quale hanno abbandonato la sala.
Subito dopo ecco che arriva la tanto attesa Aurora , la piccola bionda e colorata norvegese è subito accolta da urla festanti di approvazione e lei con la sua voce che denota la sua giovane età, esterna tutta la sua meraviglia per il calore che il pubblico romano, accorso numeroso all’evento, le riserva.
Il concerto è coinvolgente, la cantante ed il suo gruppo (quattro elementi) trasmettono grande energia e quello che più stupisce è Aurora con la sua grande personalità e capacità di stare sul palco come saprebbe fare un artista di lunga data, la sua esibizione è un insieme di sonorità e di movenze del corpo che insieme danno una grande armonia. E’ musica pop raffinata quella che propone Aurora, nelle sezioni strumentali sono presenti elementi orchestrali e folk.
Ma quale è stato il percorso artistico e professionale che ha portato questa cantante fino a Roma?
La cantautrice norvegese ha iniziato a suonare il pianoforte a sei anni e le prime canzoni pop le ha scritte all’età di dieci anni, la sua fonte di ispirazione era Leonard Cohen. La notorietà la raggiunge nel 2012 quando carica su Youtube la canzone Puppet.
Nel 2013 debutta con il singolo Awakening e nel 2014 firma i suoi primi contratti discografici. Il 2015 è l’anno del successo radiofonico in Germania con la canzone Running With the Wolves e sempre in questo anno ottiene il successo nel Regno Unito con la sua versione della canzone degli Oasis Half The World Away. Inoltre ottiene un ambito premio paragonabile al Grammy norvegese come artista esordiente.
Nel 2016 arriva il suo primo album All My Demonds Greeting Me as a Friend che raggiunge il primo posto in Norvegia ed il trentesimo in Germania e Regno Unito.
Nel 2017, grazie all’album All My Demons Greeting Me as a Friend e al video musicale per I Went too Far ottiene due Spellemannprisen il premio norvegese che viene assegnato agli artisti che nel corso dell’anno si sono distinti.
A settembre 2018 presenta il nuovo album Infections of a Different Kind - Step I, che ha ricevuto buone recensioni ma che non è ancora decollato.
Recentemente ha partecipato alla realizzazione del film Dumbo che debutterà a marzo 2019, del regista e sceneggiatore Tim Burton, la canzone Baby mine che si ascolta nel trailer è interpretata dalla cantante norvegese che si identifica con l'elefante volante. Aurora Aksnes , che è una principessa un po 'avventurosa, canta la ninna nanna all'elefante con le grandi orecchie, scrive di se, “Ero sempre affezionata a Dumbo da bambina.Ho orecchie belle grandi che a volte penso di poter volare”.

 

SET LIST:
1. Churchyard
2. Under Stars
3. Gentle Earthquakes
4. Warrior
5. Nature Boy
6. Murder Song (5,4,3,2,1)
7. Runaway
8. All Is Soft Inside
9. Under The Water
10. In Bottles
11. Home
12. Qeendom
13. Forgotten Love
14. The Seed
15. Running With The Wolves
16. Encore
17. Teardrop
18. Through The Eyes of a Child


Articolo di: Salvatore Orfino

Foto di : Giancarlo Biagini

 

Gallery:

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci