real
time web analytics
Articolo di: Federico Pasquali
Foto di : Riccardo Piccioli

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

20190501 I Tristi Concerto 1maggio Roma 0001I Tristi è la prima delle tre realtà finaliste di 1M Next, il concorso di artisti emergenti associato all'evento romano. Ed ad annunciarli vincitori è proprio il patron del concertone, Massimo Bonelli che premia sul palco, assieme a Lodo Guenzi ed Ambra Angiolini i componenti della band ricordando inoltre Tony Soddu, lo stage Manager prematuramente scomparso che ha seguito tutte le edizioni del concertone dalla sua nascita lavorando al fianco di tutti i musicisti, e sono davvero tanti, che hanno calcato le assi di piazza San Giovanni.

Nonostante sembri il nome di una band, è in realtà il progetto di un giovane ventiseienne di Sestri Levante che ha scelto un nome plurale per presentare la propria musica.

"Ciao Roma, avevamo paura non ci fosse nessuno", la band entra in questo modo a contatto con il pubblico, facendo trapelare l'ansia e forse anche un po' di tenerezza per questo trio giovanissimo composto da basso patteria e sequencer immaginando davvero l'emozione provata nel vedere una piazza gremita di giovani e meno giovani con le braccia al cielo.

Musica elettronica, vista la formazione, anche se con una batteria acustica, un testo dal vago ritmo estivo nel loro brano "Palazzi" che, com'è ovvio che sia, appare ancora un po' acerbo nel testo e nella struttura ripetitiva musicale. Congratulazioni per la vittoria del premio riservato agli esordienti per una felice carriera e tanto divertimento.


Articolo di: Federico Pasquali

Foto di : Riccardo Piccioli

 

 

MiniGallery:

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci