real
time web analytics
Articolo di: Giada Ferri
Foto di : Salvatore Orfino

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

20190501 Rancore Concerto 1maggio Roma 0047Prima volta sul palco del concertone nella sua Roma, per Rancore è ancora il momento delle conferme con una duplice apparizione. Come singolo ed in serata tornerà al fianco di Daniele Silvestri per ripresentare dal vivo alla città il successo del festival della musica italiana "Argentovivo".

Rancore si presenta sul palco accompagnato dalla sua band, L'orQestra, travestita da giocattoli, pupazzi di pezza per l'esattezza, che, con i loro giocattoli, gli strumenti musicali, lo accompagnano sul palco per i tre brani del suo set.

"Beep beep" il primo rap presentato, molto molto veloce esalta le qualità del cantante del tufello nel mantenere alta la concentrazione per la dizione di questo brano davanti al suo pubblico.

Prima di passare al secondo brano Rancore sul palco apre: "Il prossimo pezzo, piu' che una canzone, è un collage di citazioni: è un arlecchino, ma fatte da pagine di libri, di fumetti, e chissà cos'altro" ed è prorpio "Arlecchino il titolo del brano, dall'album Musica per bambini, come il precedente, canzone incentrata sulla percezione di colori, odori e musicalità in cui Arlecchino vive nella comunità ma indossa una maschera per coprire quella che è la sua persona e dire ciò che realmente vuole. Arlecchino è un piccolo demone che sfrutta il sistema in cui vive per guadagnare.

ed ancora: "Tutte le favole che ci hanno raccontato in vita nostra vedono sempre un principe come protagonista.. sempre.. Ed accanto ad ogni principe viene sempre messo un mago, un mentore, un maestro.. messo li accanto per insegnare al principe le giuste virtù affinche un giorno quel principe possa un giorno diventare un re. In ogni favola c'e' sempre una principessa da salvare nella sfida tra i principi. Solo colui che la salverà diventerà re. Ed ogni principessa è sempre tenuta prigioniera da un mostro, da un drago. La mia domanda è: cosa accadrebbe se un principe malvagio. grazie al suo mago malvagio, non trasformasse un qualunque altro principe in un drago, solo per avere un nemico da sconfiggere, un capro espiatorio da uccidere e diventare re? Cosa accadrebbe se il potere ogni giorno inventasse nemici immaginari per ucciderli ed assumere ancor più potere? Ed allora forse non sono io a fare Musica per bambini (ndr: il nome del disco) a raccontare le favole, ma forse ce le raccontano tutti i giorni". Una lunga ma interessante prefazione per introdurre il terzo brano: "Sangue di drago" che nel suo testo racconta proprio quanto enunciato alla piazza piena di pubblico, il suo pubblico che ascolta il testo del brano dove oletre a quella enunciata, Rancore si pone altre domande rispondendo alle domande con musiche e rime.  Uno spettacolo nello spettacolo quindi, a tratti degno di una scena teatrale, che rende l'ensamble narrativo-musicale davvero interessante.


Articolo di: Giada Ferri

Foto di : Salvatore Orfino

 

MiniGallery:

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci