real
time web analytics
Articolo di: Giulia Piccioli

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

daddy gDaddy GUn'ondata di eventi culturali travolgerà letteralmente tutto il Lazio dal 3 al 14 dicembre nelle città di Roma, Civitavecchia, Latina, Aprilia, Roviano, Tolfa, Arsoli, Trevignano Romano, Cerveteri, Ladispoli, Cassino, Proceno, Corvaro, Antrodoco, Manziana. Biennale MArteLive 2019 oltre 300 spettacoli in 60 location tra musica, cinema, arti performative e visive con 1000 artisti, tra cui grandi artisti internazionali e italiani all’insegna dell’innovazione, emozione e riflessione su tematiche attuali realizzato il contributo della Regione Lazio, Nuovo IMAIE e il sostegno di ATCL – Associazione Teatrale dei Comuni del Lazio.

In questa rassegna ventennale i migliori artisti emergenti  sono stati raggruppati in 16 categorie artistiche: musica, teatro, danza, pittura, fotografia, cinema, videoarte, letteratura, circo contemporaneo, artigianato, scultura, illustrazione e grafica, street art, moda, videoclip e dj. Ogni singola categoria vedrà l'organizzazione di eventi e contest oltre che un concorso che mette in palio oltre 150 premi. Gli ospiti illustri che affiancheranno i talenti emergenti annunciati fino ad ora per questa edizione: Daddy G (Massive Attack), Stuart Braithwaite (Mogwai), Tre Allegri ragazzi morti, Antonio Rezza, Priestess, Giorgio Canali e Rossofuoco, Bobo Rondelli, Go Dugong.
Una Biennale dai numeri che sfiorano l’incredibile: a coltivare e costruire questo sogno, dal 2001, il direttore artistico e ideatore del Festival Peppe Casa, che per questa edizione 2019 si è voluto concentrare sulla varietà e la qualità dell'offerta, per poter distribuire eventi di grande impatto artistico ed emozionale in tutto il Lazio. L’obiettivo è valorizzare idee innovative e originali, dando risalto ai contenuti e ai messaggi dei progetti più che alle dinamiche di notorietà, in cui spesso l’esaltazione del personaggio artista surclassa il contenuto della proposta.

La selezione dei progetti esprime la necessità di affrontare questioni e problematiche che caratterizzano il nostro tempo, individuando nella diffusione di arte e cultura un potente strumento di impatto positivo sulla società.

La BiennaleMArteLive sarà un’occasione di ricerca, scoperta, innovazione, esplorazione di nuovi mondi artistici e culturali attraverso centinaia di eventi distribuiti e diffusi su tutto il territorio, anche in location non convenzionali e suggestive. Ogni evento è inserito in un progetto speciale dall’ampio respiro pensato per vivere e svilupparsi anche dopo la BiennaleMArteLive.

La manifestazioneè suddivisa in due fasi: la prima fase si svolgerà dal 3 al 14 dicembre con “Lo spettacolo totale”, format storico di MArteLive. Un evento multiartistico che vedrà 450 artisti selezionati in 16 sezioni diverse esibirsi in contemporanea all’interno di un’unica location: il Planet Live Club di Roma. Un’esperienza sensoriale unica nel suo genere nell’ambito di un concorso che metterà in palio oltre 150 premi esclusivi. Gli ospiti d’eccezione delle tre serate saranno Bobo Rondelli, Giorgio Canali e i Rosso Fuoco, Økapi, Stuart Braithwaite (Mogwai), Carmelo Pipitone (Marta sui Tubi).

La seconda fase, dal 6 al 14 dicembre, rappresenterà l’esplosione del format MArteLive su scala cittadina e regionale con decine di eventi off raggruppati in 18 progetti speciali con ospiti nazionali ed internazionali come Tre Allegri Ragazzi Morti, Antornio Rezza e Flavia Mastrella nuovamente al vivo al carcere di Rebibbia, Blindur, Lupetto, Joe Victor, La Nina, Duo Bucolico, la Compagnia MateriaViva, le compagnie di danza di Salvo Lombardo, Fabritia D’Intino e Twain, gli scrittori Alessio Arena, Riccardo Zinelli, Elettra Dafne Infante.


Articolo di: Giulia Piccioli

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci