real
time web analytics
Articolo di: Giancarlo Biagini

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

teatro degli audaciDa oltre 40 anni presente sulla scena, Grazia Scuccimarra, docente, scrittrice, attrice teatrale e regista, torna con un nuovo spettacolo al Teatro degli Audaci, "Così impari", scritto e diretto dalla stessa artista, dal 31 gennaio al 24 febbraio.

Uno spettacolo estremamente divertente in cui l'attrice, attraverso le sue acute e brillanti riflessioni, esterna le sue critiche alla vita civile, a quella di tutti i giorni, alla situazione politica, alle problematiche del mondo del lavoro, della scuola, fino ad arrivare alla funzione del giornalismo, ed una menzione particolare dedicato al consumismo. Ad essere esaminata infatti è la persona nel suo insieme: uomo e donna, offrono, motivi e argomenti su cui confrontarsi e scontrarsi.

Uno spettacolo di indubbio successo, grandi risate ed applausi da parte del pubblico che risponde alla disarmante sincerità che sempre è stata la nota speciale di Grazia Scuccimarra, pungente, non fa sconti che coglie i paradossi della società in cui viviamo.

I tempi peggiorano, così sembra, la protagonista invecchia, e non solo sembra, è così: sarà per queste circostanze che, più velocemente del solito, la Scuccimarra organizza le sue scorribande, da vera malandrina impenitente, tra visuali sospette, insospettate e insospettabili della nostra quotidiana vita privata, sociale e politica.

ARTICOLI CORRELATI: “Così impari” di e con Grazia Scuccimarra al Teatro degli Audaci


Articolo di: Giancarlo Biagini

 

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci