real
time web analytics
Articolo di: Riccardo Piccioli

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

56 ed COPPA CANOTTIERI ZEUS ENERGY CONFERENZA STAMPALa conferenza Stampe della 56^ Coppa Canottieri ZEUS ENERGY (Foto: Matteo Mazzocchi)La 56^ edizione della Coppa Canottieri ZEUS Energy è iniziata. A pochi giorni dalla riapertura delle attività sportive di contatto da parte della Regione Lazio nel post Covid-19, l'edizione targata 2020 del torneo di calcio a 5 è tutta in onore del grande maestro Ennio Morricone, socio onorario del Circolo Canottieri Lazio, scomparso a Roma nei giorni scorsi: ingresso delle squadre in campo sulle note della colonna sonora di "C'era una volta in America" composta da Morricone e Bandiera a mezz'asta in segno di lutto.

Un'edizione particolare, a porte chiuse, il torneo più antico d'Europa si gioca in un clima davvero surreale grazie anche all'istituzione di una task force anti Coronavirus, una task force con il particolare compito di vigilare sul rispetto delle norme stabilite per evitari contagi: nessun abbraccio o stretta di mano in campo, un saluto, necessario per il fair play, con il gomito tra le squadre, custodia del modelli anti Covid come da protocollo nazionale, vigilanza sulle tribune usate come panchine per garantire maggior distanziamento sociale, rispetto dei percorsi differenziati per l'accesso in campo.

Un torneo organizzato in tempi stretti, ma la capacità e l'esperienza ultradecennale del Circolo Canottieri Lazio, hanno permesso di schierare in campo venti squadre suddivise in categorie Assoluti, Over 40, Over 50, Over 60 oltre che cinque circoli storici di Roma in gara: CC Lazio, Reale CC Tevere Remo, Circolo Magistrati Corte dei Conti, Sporting Club Eur, Circolo Tennis Eur.56 ed COPPA CANOTTIERI ZEUS ENERGY CONFERENZA STAMPA gabriella bascelli

Il torneo, che si concluderà il prossimo 24 luglio, è stato presentato con una conferenza stampa alla presenza di Daniele Masci, vicepresidente del Circolo Canottieri Lazio, Gabriella Bascelli, ex canottiera azzurra plurimedagliata, Giorgio Maucci, consigliere al calcetto e responsabile Covid, Antonio Spataro, direttore dell’Istituto di medicina dello Sport del Coni e Federico Eichberg, vice presidente vicario della Polisportiva Lazio.

“L’edizione di quest’anno è unica nel suo genere. Lo stop iniziale ci aveva sconfortati ma non abbiamo mai mollato, quando la Regione Lazio ha dato l’ok ci siamo rimboccati le maniche e fatto in modo che la macchina organizzativa potesse ripartire nonostante il poco preavviso” le parole di Gariella Bascelli in conferenza stampa che ha aggiunto: “Ripartire con il torneo non è solo una gioia ma un segnale forte, un simbolo di ripartenza e rinascita… e poi siamo i campioni in carica, abbiamo voglia di difendere il titolo anche quest’anno”.

All'interno della Coppa Canottieri ZEUS ENERGY è inserito anche il Trofeo Babbo Valiani, il Graal del calcio a 5 romano, attribuito alla squadra che totalizza il miglior risultato complessivo sommando i punti delle diverse categorie, un trofeo dedicato ad uno dei padri della disciplina Gustavo “Babbo Valiani”  che viene custodito per un anno dal circolo vincitore per tornare ad essere messo in palio nell'edizione successiva.

Un torneo importante quindi per la città di Roma, con il patrocinio di Coni, Sport e Salute, Regione Lazio, Comune di Roma, Faith/Commissione Europea, MSP, che vede impegnati tanti atleti che tra competizione e divertimento si susseguiranno sui campi fino al 24 luglio. Un ottimo segnale per la ripresa dello sport romano nella ricerca di ritorno alla normalità ed al giusto spirito sportivo.


Articolo di: Riccardo Piccioli

Credits Foto: Matteo Mazzocchi

 

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Gianni Bondini

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci