real
time web analytics
Articolo di: Giulia Piccioli

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Roma2020 WWC PP 640x420A Roma, o meglio sul litorale romano, si terranno dal 27 al 31 gennaio i prossimi Campionati del Mondo di pesistica olimpica. Per la prima volta nella capitale, organizzati dalla Federazione Italiana Pesistica sotto l'egidia dell'IWF, è una gara di categorie "Silver"  in cui i 252 atleti partecipanti, 134 donne e 118 uomini rappresentativi di 57 Nazioni toccando i 5 continenti, potranno accumulare punti in vista delle prossime olimipiadi.

 

Primo evento mondiale a Roma nella storia della pesistica, è il primo evento dell'anno della disciplina e riguarderà, per uomini e donne dieci categorie:

 

MEN: 55 KG, 61 KG, 67 KG, 73 KG, 81 KG, 89 KG, 96 KG, 102 KG, 109 KG, +109 KG
WOMEN: 45 KG, 49 KG, 55 KG, 59 KG, 64 KG, 71 KG, 76 KG, 81 KG, 87 KG, +87 KG 

 

Ciascun Paese potrà prendere parte alla Coppa del Mondo con un totale di 14 atleti, non oltre 10 per ogni genere.

Verranno disputate 20 finali (10 maschili e 10 femminili) per l’assegnazione complessiva di 180 medaglie. Presente tutta la delegazione italiana che, come le altre, si giocherà una buona fetta di qualificazione olimpica: ben 14 gli atleti azzurri in gara al PalaPellicone.


Articolo di: Giulia Piccioli

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Gianni Bondini

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci