real
time web analytics
Articolo di: Giulia Piccioli

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

testatafipe completaIn un vero e proprio periodo storico in cui il coronavirus costringe alla vita in casa per ragioni di sicurezza tanti milioni di cittadini sono costretti ad una quarantena, ci viene in aiuto in questo periodo in cui lo sport sembra essere sacrificato dalle nostre vite con lo slogan, ormai refrain, di #iorestoacasa.

Prima tra tutte le Federazioni italiane la FIPE, Federzione Italiani Pesistica, riesce a trovare una soluzione a poter continuare gli allenamenti in sicurezza tra le mura domestiche, al riparo da possibili contagi del Coronavirus. Attraverso i suoi canali ufficiali infatti la Federazione non solo estende la copertura infortuni per i propri tesserati anche negli esercisi effettuati tra le mura domestiche, copertura ovviamente che vale per gli esercizi disciplinati dalla FIPE, ma indica, attraverso lo studio dei propri tecnici gli esercizi utilizzando oggetti di uso quotidiano. Quindi a partire dal pavimento, da semplici casse di acqua o anche dalle comuni bottiglie, è possibile creare dei propri programmi di allenamento in base agli obiettivi da conseguire, siano essi relativi ad ipertrofia, alla forza, al dimagrimento o ad altro. Ed allora ecco coniato il nuovo hashtag: #iomiallenoacasa grazie a questa prima grande scommessa sportiva.

 

Considerato il fatto che siamo costretti a rimanere a casa – dice Vaccaro, Responsabile Tecnico FIPE Strength Academy - con un conseguente aumento del tempo passato sul divano o su una sedia e che stando a casa riusciamo a fare dei pasti più completi rispetto a quelli che faremmo in una normale giornata lavorativa e che inoltre la noia potrebbe portaci a mangiare più del dovuto, registreremo a fine giornata una drastica riduzione delle calorie spese con un contemporaneo incremento delle calorie ingerite, quindi considerati tutti questi fattori, consigliamo degli allenamenti densi, ovvero con poche pause di recupero, finalizzati ad un buon dispendio calorico. Quindi ben vengano allenamenti a circuito, sia ad alta che a bassa intensità, costruiti con esercizi il cui sovraccarico sarà dato da oggetti che troviamo normalmente dentro una casa. I motivi di una tale scelta sono da ricercare anche nella variabilità delle proposte allenanti che si possono creare con questo metodo e anche come questo stesso metodo riesca a risultare più digeribile anche ai meno amanti del fitness, grazie alla sua capacità di rendere il tempo in cui ci si allena più scorrevole e meno monotono”.

Il tecnico puntualizza: "Ovviamente, per ottenere buoni risultati in casa, esattamente come accade nelle palestre, è necessario affidarsi a professionisti certificati nel settore in grado di elaborare programmi di allenamento mirati all'efficacia evitando perciò il fai da te sconsiderato o l’esecuzione di esercizi a caso.

Per questo motivo la FIPE Strength Academy ha pensato di inserire da quest’anno, nel Corso FIPE di 2°livello Personal Trainer Advanced, la lezione di Home Personal Training, orientata a tutti i personal trainer che potrebbero trovarsi nelle condizioni di andare a casa delle persone a fare lezioni e di essere nella situazione in cui debbano creare un allenamento sensato anche non avendo attrezzatura particolare a disposizione.

Mai come quest’anno questo tipo di lezione risulterà utile ai professionisti del settore che possono tranquillamente da casa riprendersi mentre eseguono gli esercizi ed inviare i video ai propri clienti, conservando i rapporti di collaborazione già in essere e consentendo di mantenere attivo il lavoro in questo difficile periodo".

In definitiva grazie alla FIPE, i tesserati potranno continuare la propria attività di training, non certo per la preparazione di gare, in sicurezza, mantenendo uno stato fisico allenato, tra le mura domestiche, riuscendo in questo modo ad 'evadere' dalla routine forzata casalinga.


Articolo di: Giulia Piccioli

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Gianni Bondini

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci