real
time web analytics
Articolo di: Giulia Piccioli
Foto di : Colombo/IAAF

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

GoldenGala2019 Genzebe DibabaHa confermato la sua presenza al Golden Gala Pietro Mennea il 6 giugno prossimo, quarta tappa della IAAF Diamond League, la primatista del mondo dei 1500 metri Genzebe Dibaba, orgento olimpico a Rio de Janeiro con il tempo di 4'10"37 e campionessa del mondo 2015 a Pechino che gli è valso anche il titolo di atleta dell'anno IAAF.

Classe 1991, terza di tre sorelle fenomenali, Ejegayehu argento olimpico sulla distanza dei 10.000 metri ad Atene e Tirunesh, pluricampionessa olimpica e mondiale, la  regina del mezzofondo vanta già a Roma un successo in carriera nei 5000 metri ed è attesa in una sfida che promette spettacolo contro la campionessa europea Laura Muir: una rivincita del confronto che ha acceso la finale dei Mondiali indoor della scorsa stagione a Birmingham, vinta proprio da Dibaba davanti alla scozzese conquistando l'oro sia nei 1500 metri che nei 3000 metri.

La britannica, vincitrice dei Mondiali indoor di Glagow 2019 sui 1500 metri e sui 3000 metri, vanta il suo personal best a Parigi con il tempo di 3'55"22, ed è la vincitrice  della Diamond League 2018 sui 1500 metri. Sfida incredibile quindi tra le due campionesse che si oppongono sulla pista dello stadio Olimpico.

La platea di primo piano vede anche la presenza del bronzo olimpico Jenny Simpson (Stati Uniti) che a Roma su questa distanza ha trionfato quattro anni fa. Completano il cast le altre etiopi Gudaf Tsegay, Habitam Alemu e Axumawit Embaye, la marocchina Rababe Arafi, la keniana Winny Chebet.


Articolo di: Giulia Piccioli

Foto di : Colombo/IAAF

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci