real
time web analytics
Articolo di: Federico Pasquali
Foto di : Riccardo Piccioli
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

DSC 7628ACorrere a Roma, di notte, non è semplice. I problemi sono i soliti: buche, scarsa illuminazione e cittadini poco propensi a digerire le chiusure di strade e piazze per consentitre il passaggio dei corridori. Eppure da anni la Roma by Night Run, mezza maratona in notturna, raccoglie consensi con margini di crescita esponsenziali anno dopo anno. Così ieri, oltre duemila runners provenienti da tutta Italia e dall'estero si sono presentati al via in piazza del Popolo per correre chi i 21,097 chilometri della mezza, chi gli 8 chilometri della non competitiva. I podisti hanno corso tra le meraviglie della Capitale nel nuovo percorso di questa edizione 2019. Partiti da piazza del Popolo, hanno attraversato la città eterna tra i monumenti e le piazze storiche, dal Colosseo ai Fori Imperiali, da piazza Venezia al Circo Massimo, poi ancora piazza di Spagna e tante altre vie centrali, fino al ritorno dentro Villa Borghese.

I vincitori sono stati Umberto Persi e Sofiia Yaremchuk, già primi nel 2018, dunque capaci di ripetersi in questa mezza maratona dal fascino unico.  All’arrivo della mezza maratona, anche il campione olimpico di nuoto Massimiliano Rosolino.  

La classifica della 8km competitiva, invece, a visto imporsi Francesco Amadori e Giulia Pranteda. L'appuntamento con l'unica mezza maratona in notturna della Capitale è per il 2020, quasi sicuramente nel mese di giugno e non più settembre. 


Articolo di: Federico Pasquali

Foto di : Riccardo Piccioli

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci