real
time web analytics
Articolo di: Salvatore Orfino
Foto di : Riccardo Piccioli

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

20180908 Zampieri Altoe Antonellimotorsport02Lamborghini di Zampieri e Altoè La prima lunga e calda giornata del 5° appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo si è conclusa con la gara 1 nel circuito romano di Vallelunga intitolato a Piero Taruffi.

Con 28° di temperatura ed una umidità del 45% il Team Antonelli Motorsport ha piazzato il duo Zampieri-Altoè su Lamborghini Huracan davanti a tutti precedendo di 4”.177 la Ferrari 488 della Scuderia Baldini 27 di Fuoco-Cheever e di 14”652 l’Audi R8 LMS di Audi Sport Italia affidata a Baruch-Drudi. Il giro più veloce è stato fatto segnare proprio dalla vettura di Zampieri-Altoè con un tempo di 1'.32".170 con una media di 159.552Km/h.

La GT3 ha visto invece la vittoria di Maurizio Ceresoli e Satoshi Tanaka su Ferrari20180908 Cheever Fuoco Baldini01Ferrari 488 di Eddie Cheever e Antonio Fuoco 458 Italia con le lancette del miglior giro che si sono fermate sul tempo di 1'35"846, mentre nella GT Cup si è imposto Davide Di Benedetto, che si conferma al vertice della classifica provvisoria, al volante della Porsche 997 dell’Island Motorsport che ha preceduto in gara la Porsche 991 del team Ebimotors guidata da Giuseppe Nicolosi e Francesco La Mazza.

Già nel corso della mattinata Daniel Zampieri e Giacomo Altoè, nei due turni di prove ufficiali hanno ottenuto la pole piazzando entrambi la macchina al palo di partenza.

Nel primo stint il 17enne pilota veneto non ha avuto problemi a portarsi al comando mantenendo la leadership fino al cambio pilota davanti a Perera, Drudi, Gai, Cheever, Comandini e Fontana. Senza alcun handicap tempo, Zampieri ha iniziato il suo stint confermandosi in prima posizione con un vantaggio di oltre 16 secondi sulla ferrari 488 di Andrea Fuoco, subentrato a Eddie Cheever della scuderia Baldini.

Sotto alla bandiera a scacchi l’equipaggio dell’Antonelli Motorsport è andato a vincere davanti a Fuoco e Cheever, mentre una bella lotta si è accesa per il terzo gradino del podio, conclusasi a favore di Baruch-Drudi. Dopo un buon primo stint dell’esordiente in campionato, Mattia Drudi, nella seconda parte di gara Baruch ha difeso con i denti la terza piazza, ottima per rimanere in corsa per il titolo. Davvero combattuto il duello con Vito Postiglione, con un paio di bei sorpassi, e altrettanto spettacolare è stata la lotta tra il pilota dell’Imperiale Racing, sul traguardo quarto in coppia con il francese Perera, e Giancarlo Fisichella. L’ex campione di Formula 1 ha concluso la gara al quinto posto in coppia con Stefano Gai, che mantiene la leadership del campionato anche se per un solo punto sui portacolori dell’Antonelli Motorsport.

Una uscita di pista invece ha costretto al ritiro Liang-Giammaria,  dopo un’incomprensione con Veglia, che ha danneggiato l’assetto della sua vettura.

Presente a Vallelunga anche l’equipaggio Ceresoli-Tanaka, al volante della Ferrari 458 Italia, primo nella GT3 Light, mentre nella GT Cup sul gradino più alto del podio è salito Davide Di Benedetto, al volante della Porsche 991 dell’Island Motorsport.


Articolo di: Salvatore Orfino

Foto di : Riccardo Piccioli

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Like what you see?

Close

Hit the buttons below to follow us, you won't regret it...