real
time web analytics
Articolo di: Federico Pasquali
Foto di : Giancarlo Biagini
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

20190402 confstampa Formula E 3571Presentata oggi a Roma, nella sala Marco Aurelio dei Musei capitolini in Campidiglio la seconda edizione del Gran Premio di Formula-E di Roma, un accordo quinquennale che Roma ha intrapreso con la FIA, Federazione Mondiale dell'Automobile.

Alla presenza del sindaco di Roma Virginia Raggi, del Presidente della Formula-E20190402 confstampa Formula E 3784 Alejandro Agag, all'Assessore allo sport, politiche giovanili e grandi eventi, Daniele Frongia, al Title Sponsor ed allo sponsor tecnico è stato confermato il percorso della scorsa stagione, con l'implementazione  a margine della gara, che resterà quindi al patrimonio di Roma, ulteriori colonnine per la ricarica elettrica di vetture a propulsione sostenibile. Inoltre, afferma lo stesso Agag, «Quest'anno ci saranno più telecamere, che resteranno installate e miglioreranno la sicurezza del quartiere. Ci saranno migliorie anche per quanto riguarda l'asfalto, già sistemato lo scorso anno e ancora in ottime condizioni. Interverremo inoltre sulle aree verdi».

Per il sindaco di Roma, il futuro del trasporto è elettrico, per questo gli sforzi della città, nel trasporto pubblico e nel potenziamento delle colonnine di ricarica in ulteriori quartieri, saranno proprio rivolti in quest'ottica.

Appuntamento allora al 13 aprile, data in cui si svolgerà la corsa valevole per il campionato mondiale di Formula-E nel quartiere dell'EUR.


Articolo di: Federico Pasquali

Foto di : Giancarlo Biagini

 

 

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci