real
time web analytics
Articolo di: Claudio Di Renzo
Foto di : Marco Contorno

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

20191222 Basket Virtus Brescia 0319Da Sassari a Sassari in sei mesi: in mezzo, la sospensione della stagione a causa della pandemia da coronavirus, le vicissitudini societarie con l’imminente passo indietro di Toti e una squadra in piena rifondazione. La Virtus Roma riparte dallo stesso avversario contro cui giocò l’ultima partita di questa surreale annata, lo scorso 6 marzo in un deserto PalaEur: con la Dinamo Sassari si inaugura una Supercoppa Italiana in formato inedito, che vede in campo tutte le squadre di A divise in quattro gironi, che decreteranno le partecipanti alla Final Four di Bologna del prossimo 18-20 settembre.
Prevedibile il k.o. subìto dai ragazzi di coach Piero Bucchi, giunti in Sardegna a ranghi ridottissimi: assenti Robinson e Evans, mentre Beane jr, Hunt e Wilson ancora non si sono nemmeno aggregati al gruppo. Spazio quindi ai giovani contro una delle grandi favorite del torneo: sul parquet si vedono Iannicelli, classe 2002, Telesca 2003, Iovanovic, anche lui 2003. Il match è a senso unico, dopo un’ottima partenza della Virtus, che apre il primo quarto andando in vantaggio anche di 6 (10-16). Poi i primi cambi e il controparziale della Dinamo Sassari, che risponde con un 19 a 5 che indirizza l’inerzia della partita. Il gap si allarga in maniera decisiva già nel corso del secondo quarto, quando i sardi salgono a più 20 (46-26), chiudendo poi la prima metà di gara con un comodo +30 (68-38) avviando di fatto un lunghissimo garbage time. Mattatore nel 114-71 finale per i ragazzi di coach Gianmarco Pozzecco è il lituano Eimantas Bendžius, che firma 29 punti conditi da 9 rimbalzi. Tra i romani vanno in doppia cifra a referto finale Baldasso (17 punti e 6 assist), Campogrande (15 punti) e Farley (11 punti), unico americano disponibile ieri.
“Oggi è stato il nostro primo 5vs5 ed è stato comunque bello stare in campo con i ragazzi, ho preferito non dare un minutaggio superiore ai 25 minuti e far giocare i cinque più esperti sempre tutti assieme per avere un senso in campo”, ha commentato al termine del match Piero Bucchi; “Chiaramente i giovani hanno faticato, come preventivabile, ma è stato un allenamento molto utile per i cinque del nostro roster che hanno potuto mettere così minuti nelle gambe”.
Prossimo impegno in Supercoppa per la Virtus Roma sarà sabato 5 settembre alle ore 21:00 contro la Happy Casa Brindisi, che ieri ha perso 83 a 71 contro Pesaro.


Articolo di: Claudio Di Renzo

Foto di : Marco Contorno

 

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Gianni Bondini

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci