real
time web analytics
Articolo di: Riccardo Piccioli
Foto di : Claudio Di Renzo

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

20170304 RSS Gallery1000 Pallanuoto 007Al Centro Federale di Ostia, nella vasca olimpica, una sfida insolita quella organizzata dall Federazione Italiana Nuoto: una vera e propria sfida tra campioni del mondo. Due le squadre, due le generazioni, un unico allenatore che ha traghettato entrambe le squadre al vertice mondiale della pallanuoto.

Alessandro Campagna ha guidato infatti i campioni del mondo di Shangai 2011 ed i campioni del mondo di Gwangiu 2019, ed i protagonisti scendono in vasta proprio in questa sfida  celebrato insieme al title sponsor Frecciarossa.

Una vera e propria festa che solo sul tabellino del risultato finale vede come vincitori della sfida la nazionale del 2011, ma la reale vittoria è il clima di festa che si respira nell'impianto del lungomare Toscanelli. Solo per la conaca gol decisivo di Figari a 1’11” dalla sirena che porta il risultato finale di 11 a 10 con una sola lunghezza di scarto nella vasca.

Cento bambini, accompagnati dai genitori e seduti a distanza di sicurezza sono gli invitati speciali allo show dei Settebellissimi disputato a porte chiuse, nel pieno rispetto delle norme anti Covid. Alessandro Campagna siede sulla panchina di Italy 2011, mentre quella di Italy 2019 è presieduta dal suo vice Pomilio.

Emozionato a fine gara il mister comune delle due squadre che dichiara: “Queste squadre sono come due figli per me. Voglio bene a entrambe. E’ stata una festa, ma anche una partita vera perché sia gli uni che gli altri avevano voglia di vincere. Paragoni è sempre difficile farne; la squadra del 2011 ha eseguito un percorso completo, quella del 2019 deve ancora crescere. Finalmente siamo tornati a giocare. La pausa è stata devastante per tutto il mondo, soprattutto per quello sportivo. Nel lungo collegiale a Siracusa abbiamo lavorato duramente, recuperato a livello fisico, ma ci mancano le partite. Ne serviranno una decina per tornare al top. Le prime due le abbiamo già fatte: quella a Siracusa in mare e questa al Centro Federale di Ostia. Due eventi per ricreare la coesione e l’armonia di gruppo”.


Articolo di: Riccardo Piccioli

Foto di : Claudio Di Renzo

 

Tabellino:

Settebello 2011-Settebello 2019 11-10

 

Settebello 2011: Tempesti, Perez, Gitto N., Figlioli 2 (1 rig), Cannella 1, Felugo, Figari 2, Gallo, Presciutti C. 3, D. Fiorentini, Marziali, Deserti 1, Pastorino, Spione 2, Campopiano. All. Campagna
Settebello 2019: Del Lungo, F. Di Fulvio 2 (1 rig), Luongo 1 (1 rig), A. Fondelli 1, E. Di Somma, Velotto, Renzuto, Damonte 1, N. Presciutti, Bodegas 2, L. Bruni 2, Dolce 1, Nicosa, De Michelis. All. Pomilio

 

Arbitri: Severo e Paoletti

 

Note: parziali 0-1, 4-2, 2-3, 5-4. Superiorità numeriche: Shanghai 6/11 + un rigore trasformato e Gwangiu 2/8 + due rigori realizzati. Il regolamento prevede che i giocatori possono proseguire a giocare anche dopo i tre falli gravi

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Gianni Bondini

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci