real
time web analytics
Articolo di: Salvatore Orfino
Foto di : Giulia Piccioli

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

20170304 RSS Gallery Rugby Italia allblacks 004Roma, un altro sabato amaro per il team azzurro del rugby. “Gli All Blacks oggi hanno dimostrato ancora una volta di essere la squadra più forte del mondo” queste le parole del capitano dell’Italia Leonardo Ghiraldini al termine del match conclusosi allo stadio Olimpico con un risultato finale di 3 a 66 per la squadra neozelandese.

Al termine del match Capitan Ghiraldini assieme al tecnico della Nazionale italia Cono O'Shea si sono ritrovati nella consueta sala stampa dell'Olimpico per rispondere alle domande dei giornalisti presenti: “Ovviamente avevamo altre aspettative prima della partita - ha dichiarato nel corso della conferenza stampa il CT Conor O'Shea -ma sapevamo anche di doverci confrontare contro una20170304 RSS Gallery Rugby Italia allblacks 006 squadra di altissimo livello. Abbiamo iniziato a subire la pressione forte sul 17-3, poi i nostri avversari hanno mostrato tutte le loro abilità. Noi vogliamo sempre fare meglio, ma dobbiamo anche essere realistici. Il modo per capire come vogliamo migliorarci è sempre fare meglio in ogni partita, soprattutto contro squadre come la Nuova Zelanda. Sappiamo che è una strada molto molto lunga, che il lavoro è duro. Abbiamo avuto tanta pressione in questi test match, giocando anche bene con Georgia e Australia. Oggi non abbiamo fatto molte belle cose ma anche loro erano rabbiosi e vogliosi di riscattare la sconfitta della scorsa settimana. Dobbiamo avere la responsabilità di volerci migliorare in ogni partita".

Le dichiarazioni del capitano azzurro prendono le medesime direzioni: “Sapevamo che squadra andavamo ad affrontare ed ora sta a noi vedere dove abbiamo sbagliato oggi. Nell’ultima settimana abbiamo lavorato duramente per arrivare pronti a questa partita. E’ normale però che anche gli errori che abbiamo commesso oggi sono dovuti certamente al grande avversario che avevamo di fronte. Dopo la partita è sempre difficile andare ad analizzare subito quali sono stati gli errori commessi, ma le capacità della squadra che avevamo di fronte sono sicuramente indiscutibili”.


Articolo di: Salvatore Orfino

Foto di : Giulia Piccioli

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci