real
time web analytics
Articolo di: Licia Gargiulo
Foto di : Ufficio Stampa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

la premiazione di Casting Die rectorSi è svolta a San Giorgio a Cremano la diciottesima edizione del Premio Massimo Troisi, serata che ha visto il trionfo come miglior cortometraggio di “Casting Die-rector” con la regia di Gilles Rocca anch’esso nel cast insieme a Miriam Galanti, Omar Sandrini, Claudia Razzi e Marco Guadagno.

Il cortometraggio ha colpito non soltanto il pubblico che ha gremito la sala del cinema ma anche la giuria di esperti che ha trovato la pellicola non solo divertente e sarcastica ma anche uno spaccato della realtà contemporanea.

Le musiche, composte da Andrea Camilletti, già premiate come miglior colonna sonora originale al 48 Hour Film Project, hanno sottolineato l’intensità dell’opera.

Un parterre d’eccezione ha presenziato alla serata di gala: Lino Banfi, Nino Frassica, Enzo Decaro, la sceneggiatrice premio oscar Anna Pavignano, lo scrittore Maurizio de Giovanni (scrittore de “I bastardi di Pizzofalcone”) il presidente di giuria Stefano Veneruso e il direttore artistico Paolo Caiazzo.

La serata è stata condotta da Fatima Trotta, presentatrice di Made in Sud. Il festival si è svolto dal 27 dicembre e sul palco si sono susseguiti ospiti come Gene Gnocchi, Salvatore Esposito e Gianni Minà.

Articolo di: Licia Gargiulo
Foto di : Ufficio Stampa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

uomini terra terra 1160x768Il prossimo 6 aprile 2019 saranno passati 10 anni dal terremoto che ha distrutto l’Aquila, uccidendo 309 persone.

Un “disastro naturale”! L’hanno scritto e detto giornalisti, scienziati e politici.

Per l’occasione torna dal 18 al 23 dicembre al Teatro Stanze Segrete lo spettacolo “Uomini Terra Terra” di e con Giorgio Cardinali, con la regia di  Sara Greco Valerio e con le musiche di  Mauro Tiberi.

Il terremoto è un fenomeno naturale non ancora del tutto prevedibile, ma i rischi che incombevano sulla popolazione sono stati trascurati, mal valutati da autorità, tecnici e scienziati portando ad un’ennesima vicenda “tutta italiana”.

“Uomini Terra Terra” ricostruisce i fatti e gli umori dei protagonisti nei giorni che hanno preceduto il terremoto distruttivo.

Bertolaso, Boschi, Barberi, De Bernardinis, ecc., depositari sacri della conoscenza, al vertice  del sistema del sapere che, con la loro comunicazione dolosa, hanno condizionato parte dei cittadini aquilani conducendoli a scelte letali.

Giampaolo Giuliani, lo sciamano eretico che, affermando di poter prevedere il sisma, si è contrapposto alle istituzioni scientifiche, andando a minare l’autorevolezza dell’istituzione stessa.

I cittadini  che, coinvolti in una sparatoria fra comunicazioni rassicuranti della Commissione Grande Rischi e messaggi allarmistici dello sciamano, assordati dal frastuono dei giornali e televisioni, hanno perso il contatto ancestrale con la Terra, quel “contatto” con il terremoto che gli aquilani hanno stratificato nella propria cultura.

In quella baraonda è “vero” ciò che si vede in TV, si legge sui giornali, si ascolta dai comunicati stampa, il resto non esiste. Non c’è.

Non c’è neanche il terremoto! Una faglia in movimento, una spaccatura che divide e separa le vicende degli uomini da quella notte di aprile.

“Uomini Terra Terra” significa tenere viva la memoria che non può e non deve andare perduta, perché quello che è successo a causa di un errore dell’uomo, è una ferita che attraversa la storia dell’Italia intera, che alluvione dopo sisma, treno dopo ponte, si trova sempre più in stato comatoso.


Articolo di: Licia Gargiulo

Foto di : Ufficio Stampa

Articolo di: Giada Ferri

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

LocandinaÈ stato presentato ieri, a Roma, presso il Nuovo Cinema Aquila, l’anteprima nazionale del film “Scarlett”, con la regia di Luigi Boccia. Il film, prodotto dalla DreamWorldMovies di Luigi De Filippis, è in concorso al RIFF (Rome Independent Film Festival), organizzato dal Direttore Fabrizio Ferrari.
Grande successo di pubblico nel cinema del Pigneto con oltre 200 persone partecipanti che, ben oltreFoto Backstage (4)Miriam Galanti il tutto esaurito, hanno occupato ogni posto disponibile con alcuni spettatori rimasti in piedi pur di applaudire il cast composto dalla protagonista Miriam Galanti, Ivan Castiglione, Loredana Cannata, Tetyana Veryovkina, Caterina Milicchio, Gianclaudio Caretta e Angela Pepi.

“Scarlett” è un on the road ambientato sulle strade italiane. Il sapore è quello del thriller psicologico ed è un omaggio a grandi capolavori del cinema come “Duel” di Steven Spielberg e “Christine” di John Carpenter, maestri fondamentali della formazione cinematografica del regista Luigi Boccia. Infatti protagonista della pellicola, insieme a Giulia (interpretata da Miriam Galanti), è l’automobile che durante il viaggio sembra improvvisamente prendere vita imprigionando la guidatrice nell’abitacolo. 

Gadget della serata per tutti i presenti, un rossetto rosso scarlatto. Molti avranno pensato ad un gadget fatto appositamente per il film, ma in realtà, prima dell’inizio della proiezione, Miriam Galanti ha spiegato che quel rossetto era stato donato per una giusta causa. “Non è normale che sia normale” è lo slogan della campagna anti-violenza sulle donne e anti-femminicidio, promossa da Mara Carfagna (deputata e vice presidente della Camera), perché non si può tollerare questo massacro fisico e psicologico che moltissime donne subiscono spesso proprio dai loro compagni. Ogni tre giorni c’è una vittima di femminicidio. Il rossetto rosso sotto l’occhio come simbolo per combattere questo crimine efferato che sembra non volersi arrestare.
Una presentazione quella di "Scarlett" improntata come uno splendido happening culturale, con un ricco buffet finale, con la presenza di numerosi ospiti tra i quali Gilles Rocca, Jonis Bascir, Miguel Ángel Gobbo Díaz, Matteo Nicoletta, Massimiliano Buzzanca, Marilù De Nicola, Simone Ripa.


Articolo di: Giada Ferri
 

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci