real
time web analytics
Articolo di: Giada Ferri

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Dopo la Conferenza Stampa di ieri, stasera e domani – 20 e 21 dicembre – i finalisti di Sanremo Giovani si esibiranno sul palco del Teatro Casinò.
Conduce Pippo Baudo con Fabio Rovazzi.
I due sembrano avere una sintonia degna di nota.

Quest’anno Sanremo Giovani non è più "un’appendice", ma un vero e proprio Festival, a tutti gli effetti e in grado, peraltro, di ‘lanciare’ i due vincitori dell’edizione direttamente al Festival 2019, in una gara unica insieme ai big, a febbraio.

Per i primi tre classificati di entrambe le serate, Claudio Baglioni e la Rai hanno previsto un premio considerevole e fondamentale per dei giovani artisti: il “Sanremo Giovani Mondo”, un’iniziativa in collaborazione con il Ministero degli Esteri per indirizzare le giovani proposte verso realtà molteplici sui palchi di tutto il mondo.

Cinque continenti, sette capitali faranno da palco ai giovani di questa edizione: Tokyo, Tunisi, Toronto, Sidney, Barcellona, Buenos Aires e si terminerà a Bruxelles. Queste le tappe del mega-tour dei sei vincitori (primo, secondo e terzo premio di ognuna delle due serate, 20 e 21 dicembre 2018) che inizierà alla fine di marzo 2019, una volta terminato il Festival, fa sapere il vice-direttore Rai Claudio Fasulo.

Ed è proprio il direttore artistico dello scorso e del prossimo Festival di Sanremo - Claudio Baglioni - che sottolinea l’importanza del Festival in Italia e all’estero, ricordando ch’egli stesso, quando muoveva i suoi primi passi nella musica, veniva riconosciuto all’estero pure per il Festival, così rinomato e apprezzato anche oltre i confini.

È prevista, naturalmente, una commissione di valutazione e i giurati saranno: Fiorella Mannoia, Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu (del duo comico Luca&Paolo) e Annalisa, con a capo Luca Barbarossa.

Il Premio della Critica sarà assegnato a un vincitore per serata e conferito dai Giornalisti.

E le belle novità non sono ancora finite. Infatti i 22 artisti in gara che non accederanno a Sanremo 2019 saranno coinvolti in molteplici alternative, fino a febbraio 2019 e, l’ultima sera, durante la puntata finale del festival, saranno invitati da Baglioni sul palco. Così fa sapere il vice-direttore Rai Claudio Fasulo.

Insomma, un Festival davvero “inclusivo”, che pensa ai concorrenti e li vede come artisti anche oltre Sanremo, investendo tempo e mezzi per promuoverne le potenzialità.

FOCUS: I MESCALINA - la band in gara che questa testata osserva e su cui, giorno per giorno, raccoglie e divulga informazioni - si esibiranno nella serata di venerdì 21 dicembre con il brano "Chiamami Amore Adesso". La puntata inizierà alle 21:15, in diretta su Rai1 e sarà possibile votare in base a un codice di televoto assegnato in serata. 

>>> QUI --> il brano in gara "CHIAMAMI AMORE ADESSO"<<<


Qui sotto, i precedenti articoli sui Mescalina a Sanremo in ordine di uscita:
19 dic 2018 --> Sanremo Giovani, speciale Mescalina con "Chiamami Amore Adesso"
13 dic 2018 --> I Mescalina arrivati a Sanremo per la finalissima di Sanremo Giovani in onda su Rai1 il 20 e 21 dicembre. Presentano Baudo e Rovazzi


Articolo di: Giada Ferri

Articolo di: Giada Ferri

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Dall’arrivo dei MESCALINA a Sanremo, si sono susseguiti, per la band, una serie di appuntamenti di rito che gli artisti in gara sono soliti sostenere una volta approdati nella città della musica.

Non è ancora febbraio, ma già nella cittadina si respira aria di Festival. Per le strade cantautori, band, manager, uffici stampa e qualche giornalista a carpire informazioni sui recenti vincitori di Area Sanremo che - i prossimi 20 e 21 dicembre - si esibiranno al Teatro Casinò di Sanremo con il proprio brano in gara.

RomaSportSpettacolo seguirà da vicino i MESCALINA, una band di Napoli, della periferia di Napoli a voler essere precisi, così come racconta il nome che si sono dati: MElito SCAmpia LImbo NApoli. ME-SCA come Melito-Scampia, ovvero l’asse perimetrale unico percorso possibile per raggiungere la sala prove, LI come limbo, cioè la periferia di Napoli, NA, la città dei ragazzi della band.

CONOSCIAMOLI  PIÙ DA VICINO

Sika (voce): al secolo Luigi Sica, eclettico, folle, egocentrico... in pratica frontman. Classe '88, perfezionista, studia canto per anni, ma dice che sul palco è importante dimenticarsene per essere speciali.

Giancarlo Sannino (chitarra e sequenze): preciso, attento e meticoloso. Sul palco si trasforma in Mr. Hide con la chitarra in braccio. Sostiene che suonare la propria musica sia il Nirvana.

Cesare Marzo (basso): matto, misterioso, equivoco, tutto per autodefinizione. Suona il basso per necessità comunicativa più che per esigenza tecnica. È il sale dei Mescalina e, con buona probabilità, di tutti coloro che gli stanno attorno.

Claudio Sannino (batteria): divertente, talentuoso, realista; rappresenta la radice moderna della band ed è quello che tiene tutti con i piedi per terra. Il più saggio, pur essendo il più giovane; lui è del 1997.

Ieri la band è andata in onda su Ecco Sanremo Giovani, la pomeridiana del Festival condotta da Luca Barbarossa e Andrea Perroni, in diretta dal Teatro Casinò di Sanremo con alcuni artisti in gara.

Il brano dei Mescalina è “Chiamami Amore Adesso”; sono loro il testo e gli arrangiamenti, mentre la produzione artistica è a cura del M° Umberto Iervolino.

Dopo un paio di ascolti il pezzo è già entrato nella testa e si comincia a canticchiare. 

Oggi, alle 12:00, è prevista la Conferenza Stampa, nell'attesa delle puntate della finalissima di giovedì 20 e venerdì 21 dicembre, in prima serata su Rai1, condotte dal veterano del Festival, Pippo Baudo, fiancheggiato dal poliedrico Fabio Rovazzi. 

Nei giorni dopo il Festival, la redazione di RomaSportSpettacolo pubblicherà un'intervista ai Mescalina.

Qui --> I Mescalina arrivati a Sanremo per la finalissima di Sanremo Giovani in onda su Rai1 il 20 e 21 dicembre. Presentano Baudo e Rovazzi


Facebook --> 
Mescalina
Instagram --> mescalinaofficial
YouTube --> Mescalina Band


Articolo di: Giada Ferri

Articolo di: Giada Ferri

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Artisti in gara a Sanremo Giovani il 20 e 21 dicembre su Rai1

Arrivati ieri a Sanremo i 4 ragazzi della band MESCALINA – vincitrice di Area Sanremo – in gara, tra le 24 nuove proposte di Sanremo Giovani, il 20 e 21 dicembre in prima serata su Rai1.


A condurre l’edizione un veterano di oltre 5 generazioni di Festival, Pippo Baudo, che, ricordiamo, ha raggiunto il record di ben 13 conduzioni, tra il 1968 e il 2008. Al suo fianco un coinvolgente Fabio Rovazzi, giovane cantautore, primo Disco d’oro di Streaming in Italia.

I giovani in gara sono i 24 vincitori di Area Sanremo, le selezioni che aprono le porte del Teatro Casinò, dando accesso a Sanremo Giovani. Di questi 24, solo 2 – uno per serata – saranno i vincitori di Sanremo Giovani e canteranno sul palco dell’Ariston, in febbraio, al Festival di Sanremo diretto da Claudio Baglioni.



Mescalina - copertina singolo "Chiamami Amore Adesso" in gara a Sanremo Giovani
il 20 e 21 dicembre 2018
I MESCALINA
I Mescalina sono una band di giovani e giovanissimi della periferia di Napoli e, a Sanremo, portano anche una parte di questa; lo fanno con il loro nome che, come testimoniano numerose interviste, è l’acronimo di MElito/SCAmpia/LImbo/NApoli, ovvero quell’asse stradale, il ME/SCA, al LImbo – cioè alla periferia – di NApoli, che da sempre è l’unica via per arrivare alla loro sala prove.


LA CANZONE IN GARA
Il brano con cui i Mescalina saliranno sul palco del Teatro Casinò di Sanremo è “Chiamami Amore Adesso” (musica e parole dei Mescalina e produzione del M° Umberto Iervolino), un ‘elettro-pop-rock’ definito – da Luca Barbarossa in diretta radiofonica – “PornoPop”. Il cantautore romano, infatti, pare che durante la puntata di Radio2 Social Club del 27 novembre scorso, abbia proprio detto, riferendosi al brano, “è come quelle riviste che compri e nascondi ne Il Messaggero...”.



MESCALINA a Sanremo Giovani - Credits foto: Luana PaciaLA BAND 
La band campana è composta da Sika (voce), Giancarlo Sannino (chitarra e sequenze), Cesare Marzo (basso) e Claudio Sannino (batteria). 
Il loro è un genere ‘elettro-pop-rock’ e “Chiamami amore adesso” è un brano che unisce un sound pop-rock all’elettronica.

Particolare la timbrica di Sika, il cantante, e non scontato il tema dell’amore, vissuto da un punto di vista diverso, scevro dal classico romanticismo a tutti i costi, eppure vero, assoluto, magnetico.

«È un one night stand sospeso nel tempo – continuano i Mescalina – che racconta di una passione sincera, forse del momento d’amore più onesto in assoluto, quello che non ha ancora un passato e non pretende categoricamente un futuro, anzi, volutamente lo sfugge”.


La settimana di Sanremo Giovani inizia con le pomeridiane (tutti i giorni, dal 17 al 20 dicembre) e termina con le due puntate finali del 20 e 21 dicembre 2018 che andranno in onda su Rai1 alle 21:15 e saranno visibili anche in diretta streaming servendosi della piattaforma RaiPlay.


I canali social dei MESCALINA sono:
Facebook --> Mescalina
Instagram --> mescalinaofficial
YouTube --> Mescalina Band


La redazione di RomaSportSpettacolo seguirà i MESCALINA durante Sanremo Giovani, riportando le principali notizie su www.romasportspettacolo.it (nella sezione "Mescalina - Focus Sanremo Giovani") e sui propri canali social:
Facebook --> RomaSportSpettacolo
Instagram --> romasportspettacolo


Clicca qui per vedere il VIDEOCLIP della CANZONE IN GARA
"Chiamami Amore Adesso"























Continua qui --> Sanremo Giovani, speciale Mescalina con "Chiamami Amore Adesso"

Articolo di: Giada Ferri

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci