real
time web analytics
Articolo di: Giada Ferri

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Dall’arrivo dei MESCALINA a Sanremo, si sono susseguiti, per la band, una serie di appuntamenti di rito che gli artisti in gara sono soliti sostenere una volta approdati nella città della musica.

Non è ancora febbraio, ma già nella cittadina si respira aria di Festival. Per le strade cantautori, band, manager, uffici stampa e qualche giornalista a carpire informazioni sui recenti vincitori di Area Sanremo che - i prossimi 20 e 21 dicembre - si esibiranno al Teatro Casinò di Sanremo con il proprio brano in gara.

RomaSportSpettacolo seguirà da vicino i MESCALINA, una band di Napoli, della periferia di Napoli a voler essere precisi, così come racconta il nome che si sono dati: MElito SCAmpia LImbo NApoli. ME-SCA come Melito-Scampia, ovvero l’asse perimetrale unico percorso possibile per raggiungere la sala prove, LI come limbo, cioè la periferia di Napoli, NA, la città dei ragazzi della band.

CONOSCIAMOLI  PIÙ DA VICINO

Sika (voce): al secolo Luigi Sica, eclettico, folle, egocentrico... in pratica frontman. Classe '88, perfezionista, studia canto per anni, ma dice che sul palco è importante dimenticarsene per essere speciali.

Giancarlo Sannino (chitarra e sequenze): preciso, attento e meticoloso. Sul palco si trasforma in Mr. Hide con la chitarra in braccio. Sostiene che suonare la propria musica sia il Nirvana.

Cesare Marzo (basso): matto, misterioso, equivoco, tutto per autodefinizione. Suona il basso per necessità comunicativa più che per esigenza tecnica. È il sale dei Mescalina e, con buona probabilità, di tutti coloro che gli stanno attorno.

Claudio Sannino (batteria): divertente, talentuoso, realista; rappresenta la radice moderna della band ed è quello che tiene tutti con i piedi per terra. Il più saggio, pur essendo il più giovane; lui è del 1997.

Ieri la band è andata in onda su Ecco Sanremo Giovani, la pomeridiana del Festival condotta da Luca Barbarossa e Andrea Perroni, in diretta dal Teatro Casinò di Sanremo con alcuni artisti in gara.

Il brano dei Mescalina è “Chiamami Amore Adesso”; sono loro il testo e gli arrangiamenti, mentre la produzione artistica è a cura del M° Umberto Iervolino.

Dopo un paio di ascolti il pezzo è già entrato nella testa e si comincia a canticchiare. 

Oggi, alle 12:00, è prevista la Conferenza Stampa, nell'attesa delle puntate della finalissima di giovedì 20 e venerdì 21 dicembre, in prima serata su Rai1, condotte dal veterano del Festival, Pippo Baudo, fiancheggiato dal poliedrico Fabio Rovazzi. 

Nei giorni dopo il Festival, la redazione di RomaSportSpettacolo pubblicherà un'intervista ai Mescalina.

Qui --> I Mescalina arrivati a Sanremo per la finalissima di Sanremo Giovani in onda su Rai1 il 20 e 21 dicembre. Presentano Baudo e Rovazzi


Facebook --> 
Mescalina
Instagram --> mescalinaofficial
YouTube --> Mescalina Band


Articolo di: Giada Ferri

RomaSportSpettacolo

Periodico Settimanale

Registro Stampa Tribunale di Roma: 141 del 7/9/2017

Produzione ed Edizione: AC Obiettivo Roma

P.iva/C.f. 14368351004

Codice Destinatario Fattura Elettronica: N92GLON

Direttore Responsabile: Mario di Francesco

Tutto il materiale contenuto in questa testata giornalistica è protetto da copyright ed è di prorietà intellettuale dei rispettivi autori.

La materia trova disciplina nei seguenti testi di legge: art. 10, comma 1, convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie ed artistiche (ratificata ed eseguita con la L. 20 giugno 1978, n. 399); artt. 65 e 70, Legge 22 aprile 1941, n. 633 (Legge sul Diritto d’Autore).

Questa testata non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene grazie ai partner commerciali.

 

Ti piace l'articolo?

Close

Premi il bottone sottostante per seguirci