Skip to content

Coni Lazio: domani, a Castel Sant’Angelo, torna “Storie di sport”

foto esterna: Ufficio Stampa

Mausoleo, abitazione, fortezza, castello, sede papale, edificio di rappresentanza, tribunale, carcere, luogo di esecuzioni e oggi Museo: nella sua millenaria storia Castel Sant’Angelo è stato adibito per tanti fini, ma solo in anni recentissimi lo sport ha fatto il suo ingresso tra queste mura. Ricordiamo la mostra sulle origini del nuoto, in occasione dei Mondiali che la Capitale ospitò nel 2009; libri rari provenienti dalla biblioteca Coni sulla ‘riscoperta del corpo’ nel ‘500, con illustrazioni e incisioni dell’epoca, e nel 2015 le serate di “Storie di Sport” realizzate dal CONI Lazio, con un successo di pubblico confermato dalle oltre 2.000 presenze totali. Un evento che, a distanza di sette anni, torna al Museo Nazionale Castel Sant’Angelo grazie alla sensibilità della Direttrice Mariastella Margozzi, e alla collaborazione tra il CONI Lazio, la Direzione Musei Statali città di Roma, la Regione Lazio nell’ambito del protocollo d’intesa “Coni e Regione, Compagni di Sport”, il Municipio Roma I, le Federazioni Sportive e le Discipline Associate. Un progetto dove sport, cultura e turismo, spesso uniti per le loro affinità, attivano una forte collaborazione per offrire ai turisti momenti storici e visivi fatti di narrazioni, esibizioni e promozione, alla scoperta di diverse discipline sportive.

Cinque serate dove sette discipline sportive, danza sportiva, ginnastica, scherma, giochi tradizionali, arti marziali, taekwondo e pugilato, si presenteranno ai visitatori della fortezza, con atleti e istruttori qualificati, attraverso esibizioni coinvolgenti nelle aree più simboliche quali il Bastione San Matteo compresa la parte inferiore, il Bastione San Luca, lo Spazio cannoni San Marco, il Cortile delle fucilazioni e il Cortile Alessandro VI.

Il primo appuntamento è fissato per martedì 19 luglio, dalle 19.30 alle 22.30, con la danza sportiva che mostrerà al pubblico le tante sfaccettature di uno degli sport più spettacolari. Il 26 luglio, sarà il turno della ginnastica con le varie specialità, il 2 agosto toccherà alla scherma, poi si ripartirà il 13 settembre con i giochi tradizionali e l’evento chiuderà il 27 settembre con arti marziali, taekwondo e pugilato.

Non perderti