Skip to content

Inter-Roma 3-1, si fanno valere i campioni d’Italia

Inter - Roma
foto esterna: AS Roma

Il successo nerazzurro firmato Brozovic, Vecino, Mikhitaryan e Lukaku, tornato al gol dopo 5 gare

Riccardo CotumaccioStoria non ce n’è a San Siro: l’Inter fa la voce grossa e mette a sedere la Roma di Fonseca vincendo la quindicesima partita consecutiva in casa. I giallorossi restano tristemente a portata di Sassuolo nella corsa al settimo posto che vale l’Europa League, oggi sconfitto dalla Juventus di Ronaldo (100 reti in bianconero).

All’11’ un’azione tutta di prima libera Darmian sul cui cross basso Darboe si perde Brozovic che di piatto destro prende in contropiede Fuzato. Il bis al 20′ con Lukaku, bravo ad appoggiare per Vecino, che già qualche minuto prima aveva sfiorato il gol. La difesa romanista è da film horror, ma alla mezz’ora Mikhitaryan s’infila tra D’Ambrosio e Ranocchia e di destro batte Radu grazie a una gran palla di Dzeko.

Nella ripresa gioca praticamente solo la squadra di Fonseca che arriva più volte a sfiorare il pareggio con il bosniaco, ma al 90′ Lukaku torna al gol dopo 5 gare sfruttando l’assist di Hakimi, scattato da solo da metà campo. Festa nerazzurra, resa romanista. In una frase il riassunto di una stagione.

Dichiarazioni:

Fonseca nel post partita: “Penso che abbiamo lasciato nel primo tempo uscire l’Inter in contropiede e alla prima occasione hanno fatto gol ma penso che la squadra ha reagito bene e nel secondo tempo abbiamo creato 4-5 occasioni per fare il 2-2. Abbiamo sempre giocato vicino alla loro porta e penso che il risultato sia troppo pesante per quello che abbiamo fatto.”

Tabellino:

RETI: 11′ Brozovic, 20′ Vecino, 31′ Mkhitaryan, 90′ Lukaku

INTER (3-5-2): Radu; Skriniar, Ranocchia, D’Ambrosio; Darmian (79′ Young), Barella, Brozovic, Vecino (59′ Sensi), Perisic (59′ Hakimi); Sanchez (35′ Lautaro, 79′ Pinamonti), Lukaku. A disposizione: Handanovic, Padelli, Hakimi, Gagliardini, De Vrij, Lautaro Martinez, Sensi, Young, Eriksen, Bastoni, Pinamonti.  All.: Conte.

ROMA (4-2-3-1): Fuzato; Karsdorp (89′ Peres), Mancini, Kumbulla, Santon; Darboe (89′ Perez), Cristante (79′ Villar); Pedro (46′ El Shaarawy), Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko. A disposizione: Farelli, Mirante, Ibanez, Juan Jesus, Villar, Reynolds, Mayoral, Pastore, Carles Perez, Bruno Peres, Zalewski, El Shaarawy.
All.: Fonseca.

ARBITRO: Chiffi

AMMONITI: Darboe, Santon, Kumbulla, Karsdrop

Non perderti