Skip to content

Italia-Inghilterra 1-1 (3-2). Gli Azzurri sono Campioni

Italia Campione d'Europa

La Nazionale Italiana trionfa a casa degli inglesi ed è Campione d’Europa dopo un’attesa di 53 anni

Riccardo Cotumaccio

Si compie il sogno di Roberto Mancini e di un paese intero. La Nazionale italiana trionfa a casa degli inglesi e riporta la coppa a casa dopo tanti decenni di attesa. Una gara incredibile e infinita capace di regalare emozioni inaspettate e altalenanti per entrambe le fazioni in gioco, a partire dall’inizio.

Neanche il tempo di prendere confidenza con i ciuffi d’erba del terreno di gioco, infatti, che i padroni di casa bucano la rete difesa da Donnarumma: Shaw coglie al volo l’assist di Trippier e insacca al volo il gol del vantaggio. Gli azzurri restano allibiti e giostrano a fatica la manovra. L’identità tosta e compatta mostrata nel corso dell’intera competizione viene meno di fronte alla carica dei 60.000 di Wembley. Il primo tempo scorre senza brividi veri: gli uomini di Southgate si impadroniscono della gara senza mai ferire veramente la retroguardia italiana, che però galleggia in costante sofferenza. Mancini si sgola ma invano, i suoi sembrano non recepire le indicazioni del commissario tecnico e preferiscono giocare palla indietro privi di personalità.

Paura per Jorginho – che dopo una leggera botta rientra in campo – ma nulla più: la prima frazione di gioco si chiude con gli inglesi in vantaggio. La ripresa è da subito tutta di Federico Chiesa: lo juventino è letteralmente il capitano in campo della squadra. Lotta, sgola e salta l’avversario: sua la grande occasione al 55′. Pickford chiude il muro su tiro del compagno Insigne pochi minuti più tardi. Ci siamo con le occasioni ma meno sul piano della manovra offensiva.

Al 70′ però l’episodio che non ti aspetti: su azione convulsa da calcio d’angolo è Leonardo Bonucci a buttar dentro la palla del pareggio! Esulta pure il capo di Stato Mattarella in tribuna, con la solita compostezza diplomatica. Alla gioia segue però la preoccupazione, visto l’infortunio di Chiesa all’85’. L’attaccante viene sostituito da Bernardeschi. Non c’è tempo per un’altra rete nei tempi regolamentari, si va ai supplementari. I primi 15′ scorrono in fretta con un’unica palla gol, quella svanita sull’azione che porta Palmieri a servire Belotti in area a tu per tu con Pickford, bravo a respingere di spalla un pallone che sembrava aver già varcato la linea di porta.

Fa sentire il suo peso internazionale Giorgio Chiellini, presente su ogni contrasto e mai fuori posizione. Al 110′ l’Inghilterra torna a farsi sentire mettendo in difficoltà gli avversari ma la difesa italiana non arretra di un centimetro: si va ai rigori. Berardi c’è, Kane risponde alla grande. Belotti trova il muro di Pickford e Maguire spiazza Donnarumma. Bonucci tiene accesa la speranza, Rashford la riconsegna agli italiani colpendo il palo alla destra di Gigio. Sancho sbaglia e Jorginho fa lo stesso ma l’ultimo rigore è nostro: l’Italia è campione d’Europa!

Tabellino:

Italia Inghilterra 4-3 dcr (1-1 dts)

RETE: 2′ Shaw (Eng), 67′ Bonucci (I).

ITALIA (4-3-3) Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson (dal 118′ Florenzi); Barella (dal 55′ Cristante), Jorginho, Verratti (dal 97′ Locatelli); Insigne, Immobile (dal 55′ Berardi), Chiesa (dall’86’ Bernardeschi). A disp. Sirigu, Meret, Pessina, Acerbi, Bastoni, Toloi. All. Roberto Mancini.

INGHILTERRA (3-4-2-1): Pickford; Walker (dal 119′ Sancho), Maguire, Stones; Trippier (dal 71′ Saka), Phillips, Rice (dal 74′ Henderson, dal 119′ Rashford), Shaw; Mount (dal 99′ Grealish), Sterling; Kane. A disp. Ramsdale, Johnstone, Rashford, Mings, Coady, Sancho, Calvert-Lewin, James, Bellingham. All. Gareth Southgate.

ARBITRO: Bjorn Kuipers (Ned).

AMMONITO: Barella (I), Bonucci (I), Insigne (I), Chiellini (I), Maguire (Eng), Jorginho (I).

 

 

 

 

Non perderti