Skip to content

Pallanuoto: Battuta di arresto per il Roma Vis Nova a Torino

Battuta di arresto per la Roma Vis Nova nella piscina monumentale di Torino al termine di un incontro davvero poco incisivo per la squadra romana contro la RM Torino 81. E purtroppo il numero di sconfitte fuori casa porta i capitolini al nono posto della classifica della serie A1 del campionato italiano di Pallanuoto.

 

Il primo quarto si apre con il possesso palla della Vis Nova che con Pappacena trovano la rete del vantaggio in fase di superiorità numerica e sfiorano il raddoppio con Vitola. Il pareggio del Torino arriva a cinque minuti dalla fine con con Filipovic. La conclusione del primo quarto viene scandito con un intervento del portiere torinese su una conclusione di Briganti prima e Vittorioso poi, con un immediato capovolgimento di fronte dove il portiere romano, Nicosia, chiude la porta su un tiro di Azzi. Ma poco prima della sirena Vuksanovic buca la rete romana portando sul 2 a 1 il parziale risultato conclusivo del primo quarto.

 

L’apertura del secondo quarto avviene con il pallonetto di Presciutti che porta il vantaggio del Torino sul 3 a 1. Ma la Roma  tenta una reazione accorciando le distanze con Delas. Il ritmo torinese si alza e Novara aumenta ancora il vantaggio del torino che centra anche due traverse in pochi minuti. Il secondo parziale quindi si attesta con due reti di vantaggio su una Roma che non riesce ad esprimere le proprie potenzialità in vasca.

 

E la Roma non reagisce neanche in apertura del terzo quarto di gioco quando Bezic segna il 5 a 2 per il Torino. I capitolini spronati dal coach cercano una ripresa del gioco con Briganti che porta a 3 il numero delle reti. Purtroppo nell’azione successiva dopo un tiro torinese la palla sfugge dalle mani di Nicosia che fa carambolare la palla nella rete giallorossa con un parziale che si attesta sul 6-3.

A quattro minuti e mezzo dalla fine del quarto, la Roma Vis Nova va a segno con un rigore con il penalty tirato da Innocenzi. Torino scatenata ancora con Novara prima e Filipovic poi a cui segue una tenue reazione della Roma con la rete di Jerkovic che porta la fine del terzo quarto di gioco con il risoltato di 8 a 5.

 

Nell’ultimo quarto la Roma prova a riprendere in mano le redini del gioco complice anche un momentaneo momento di calo di ritmo del Torino con la rete di Jerkovic. Il portiere torinese sembra dare il meglio di se parando tiri nell’unico momento di difficoltà del Torino. Ed è proprio in questo momento che, sfruttando la superiorità numerica il Torino prende forza e con Bezic segna ancora portando il parziale sul 9-6. Novara ed Oggero completano l’opera portando la squadra torinese guidata da Simone Aversa sul definitivo 11-6.

Duro il  Il pensiero del tecnico della Roma Cristiano Ciocchetti al termine della partita: “Abbiamo disputato una brutta partita, non siamo entrati proprio in gioco, abbiamo sbagliato tanto, troppo, sia in attacco, tirando molto volte sul portiere, sia dietro. Se vogliamo staccarci dalla zona salvezza non possiamo sbagliare queste partite contro dirette concorrenti. Purtroppo non abbiamo lo stesso rendimento di casa e trasferta, soffriamo molto, non abbiamo tirato fuori il carattere. Sono tre punti pensanti in classifica, gli errori si pagano, sembravamo spaesati, come se non sapessimo cosa fare. Loro bravi, ci hanno messo in difficoltà con i due stranieri. Abbiamo meritato di perdere”.

 

(19 marzo 2017 – ag. PhotoPiccioli)

 

TABELLINO

TORINO ’81 – VIS NOVA ROMA 11-6
TORINO ’81: Rolle, Audiberti, Filipovic 2, Azzi, Maffè, Oggero 1, Bezic 2, Vuksanovic 1, Presciutti 1, Novara 3, Gaffuri 1, Giuliano, Aldi. Coach: Aversa.
ROMA: Nicosia, Innocenzi 1, Gobbi, Delas 1, Gianni, Bitadze, Jerkovic 2, Vittorioso, Vitola, Pappacena 1, Migliorati, Briganti 1, Brandoni. Coach: Ciocchetti.
ARBITRI: Bianco L. – Brasiliano
NOTE: parziali 2-1, 2-1, 4-3, 3-1

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin