Skip to content

Roma-Lecce 3-1: Mou ai quarti di Coppa Italia, troverà l’Inter

Roma Lecce Coppa Italia
foto: Redazione

In svantaggio nel primo tempo i padroni di casa la ribaltano nella ripresa grazie alle reti di Kumbulla, Abraham e Shomurodov

Riccardo Cotumaccio

IMMAGINI DA BORDO CAMPO DEI NOSTRI FOTOGRAFI

Vincere in casa agli ottavi di finale di Coppa Italia non è impresa scontata per la Roma degli ultimi anni, vedi la disfatta di un anno fa con lo Spezia. Prendere Mourinho significa scrollarsi di dosso certe paure e volare, soprattutto nelle competizioni dirette. La squadra vista stasera le ali non le ha ancora spiegate, ma batte in rimonta il volenteroso Lecce conquistando sì il passaggio ai quarti.

Ciò che conta in una parentesi di stagione delicata per i padroni di casa, reduci dalla striminzita vittoria in campionato con il Cagliari e chiamati a disputare un 2022 di netta crescita rispetto al passato.

Il tecnico portoghese, senza lo squalificato Mancini e l’infortunato Pellegrini, opta in difesa per la coppia Ibañez-Kumbulla con Karsdorp a destra e Maitland-Niles dirottato a sinistra, a centrocampo torna Cristante affiancato da Veretout. Davanti spazio a Carles Perez, Sergio Oliveira e Felix alle spalle dell’inamovibile Abraham. L’inizio non è dei migliori: gli ospiti sono ordinati e giocano con grande attenzione, tanto da portarsi in vantaggio grazie al gol dell’ex Calabresi che incorna di testa lo 0-1.

Clima surreale: i tifosi chiedono carattere alla squadra in completo rosso che risponde con il pareggio di Marash Kumbulla su calcio d’angolo. Per ribaltare il risultato serve attendere la ripresa – inserito Zaniolo – grazie ai gol di Abraham e Shomurodov, entrambi di rara bellezza.

Concentrazione massima per il prossimo incontro, ad attendere Mou c’è l’Inter a San Siro. Un impegno dai mille significati che potrebbe però riaccendere nello Special One quel vecchio fiuto della vittoria che in giallorosso non ha sempre trovato. Sull’asse Roma-Milano ne vedremo delle belle.

Dichiarazioni

Le parole di Mourinho:

Quello che dico sempre è che la nostra rosa ha i suoi limiti e noi le conosciamo. L’inserimento di Sergio ha migliorato la situazione. Ci è toccata la partita più difficile. Andremo contro l’Inter per fare una sorpresa.

IMMAGINI DA BORDO CAMPO DEI NOSTRI FOTOGRAFI

Tabellino

RETI: 14′ Calabresi, 40′ Kumbulla, 54′ Abraham, 81′ Shomurodov

ROMA (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Ibanez, Kumbulla, Maitland-Niles (46′ Vina); Cristante, Veretout (46′ Zaniolo); Carles Perez (46′ Mkhitaryan), Sergio Oliveira, Afena-Gyan (64′ Shomurodov); Abraham (86′ Zalewski).

A disposizione: Boer, Fuzato, Bove, Volpato, Voelkerling, Oliveiras, Keramitsis.

Allenatore: Mourinho

LECCE (4-3-3): Bleve (21′ Gabriel); Gendrey, Calabresi, Dermaku (46′ Lucioni), Barreca; Gargiulo, Blin, Helgason (68′ Björkengren); Di Mariano (46′ Coda), Olivieri, Listkowski (64′ Faragò).

A disposizione: Samooja, Vera, Gallo, Strefezza, Hasic, Majer, Hjulmand.

Allenatore: Baroni

Ammoniti: Listkowski, Afena-Gyan, Helgason, Di Mariano, Gargiulo, Ibanez, Abraham

Espulsi: Gargiulo

IMMAGINI DA BORDO CAMPO DEI NOSTRI FOTOGRAFI

Per leggere altri articoli su Lazio e Roma CLICCA QUI

Non perderti