Skip to content

Roma – Trabzonspor 3-0. Bentornato Zaniolo

foto: Redazione

Terza vittoria consecutiva per il tecnico portoghese, decisivo il vantaggio di Cristante nel primo tempo, il ritorno al gol di Zaniolo nella ripresa e il tris di El Shaarawy

Riccardo CotumaccioI 25.000 dell’Olimpico riempiono di applausi una Roma consapevole dei propri mezzi e scintillante quanto basta per battere 3-0 il Trabzonspor grazie alle reti di Cristante, Zaniolo ed El Shaarawy portando a casa la qualificazione ai gironi di Conference League.

Un match equilibrato nel primo quarto d’ora sbloccato al 20’ dal centrocampista campione d’Europa con l’Italia, bravo a colpire da fuori la porta avversaria con un destro preciso e potente. Rinvigorita dal vantaggio la squadra di casa gioca in scioltezza mettendo sotto i turchi grazie a una manovra studiata e priva di sbavature.

Nella ripresa alzano la testa gli ospiti con due occasioni: Rui Patricio si fa trovar pronto su incornata di Victor Hugo. Sfortunato al 58’ Tammy Abraham: l’inglese con una grande torsione gira di testa un cross di Karsdorp molto lento, ma trova il palo a togliergli la gioia del primo gol giallorosso. Dopo la traversa con la Fiorentina, arriva il secondo legno in due gare per Abraham. Dieci minuti dopo è il momento di Zaniolo che su imbeccata di Veretout torna a segnare dopo il secondo infortunio al crociato della sua breve carriera.

Lacrime e commozione per il talento romanista che esce poco dopo tra gli applausi. Nel finale c’è spazio per il ritorno al gol del Faraone e per la festa giallorossa. Una prestazione sontuosa di Lorenzo Pellegrini trascina i compagni ai gironi di Conference League sotto lo sguardo soddisfatto di Jose Mourinho: tre gare e tre vittorie per il portoghese. Un trend che inizia a ingolosire i tifosi giallorossi..

Dichiarazioni

“Mentalità, risultato e – una volta in più – empatia. Se anche in qualche periodo la squadra ha incontrato delle difficoltà, perché l’avversario è stato bravo, la gente ha capito che esiste uno spirito, che c’è un modo di pensare il gioco, e questo mi è piaciuto. .Peccato che una squadra come il Trabzonspor non possa giocare neanche in Conference League, perché è un club di Europa League. È una squadra di qualità. Se Rui Patricio a inizio ripresa non avesse fatto quella parata spaventosa, sarebbe stata una partita diversa. Dobbiamo avere l’umiltà di capire che magari il risultato è il riflesso degli ultimi 15, 20 minuti e non di tutti i 90 minuti. Andare a casa con tre gol è troppo pesante per il Trabzonspor”, le parole del coach giallorosso Jose Mourinho.

Tabellino

Roma Trabzonspor 3-0

MARCATORI: 20′ Cristante (R), 65′ Zaniolo (R), 84′ El Shaarawy (R),

ROMA (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Ibanez, Vina; Cristante, Veretout (Villar); Zaniolo (El Shaarawy), Pellegrini, Mkhitaryan (Perez); Abraham (Shomurodov). A disp. Fuzato, Boer, Calafiori, Kumbulla, Reynolds, Diawara, Darboe, Mayoral , Bove, Zalewski. All. Mourinho

TRABZONSPOR (4-3-3): Cakir; Peres (Asan), Edgar Ie, Hugo, Trondsen (Koybasi); Bakasetas, Siopis (Sari), Hamsik; Gervinho (Omur), Cornelius (Djaniny), Nwakaeme. A disp.: Erce, Kaplan, Malli, Parmak, Turkmen, Koita. All. Avci

Ammoniti: Vereout (R), Siopis (T), Edgar Ie (T), Djaniny (T), Mancini (Roma)

Per leggere altri articoli su Lazio e Roma CLICCA QUI

Non perderti