Skip to content

Terza sconfitta di fila per la Virtus che cade contro Cantù

20191222 Basket Virtus Brescia 2467

Altra sconfitta per la Virtus Roma nella nona giornata di LBA Serie A, la terza consecutiva e la settima dall’inizio della stagione regolare: i romani tornano a mani vuote dalla trasferta di Cantù, sconfitti 85 a 101 dai padroni di casa dell’Acqua S.Bernardo.

Cronaca della partita

Nonostante un roster più corposo a disposizione di coach Bucchi, con i rientri in gruppo di Cerci e Robinson, ancora però a mezzo servizio, la Virtus non riesce a rimanere in partita, perdendo tutti e quattro i parziali. Indisponibile ancora Farley, mentre continua la querelle tra società e Dario Hunt, dopo la rottura della scorsa settimana conseguenza del rifiuto a rispondere alla convocazione da parte del giocatore. Bene Baldasso, che rappresenta una delle note più liete della fin qui difficile stagione romana: per lui altra prova maiuscola, chiusa con 19 punti a referto. La Virtus parte con vigore, segnando il primo break dell’incontro (prima 5 a 0 poi 13 a 9). Bene Biordi in questo avvio: per lui al termine saranno 14 i punti realizzati, con 8 rimbalzi ad impreziosire le statistiche. Ben presto però Cantù torna sotto e tra fine primo quarto ed inizio secondo piazza il primo parziale che indirizza l’inerzia del match: quattro liberi conseguenza dell’antisportivo di Wilson e due schiacciate in serie di Kennedy lanciano i padroni di casa sul +6, che poi diventerà già +10 (46 a 36) all’intervallo lungo. Cantù non si volta più indietro e anche nella ripresa prova ad allargare il margine sugli ospiti, arrivando fino al +14. La Virtus prova l’ultimo colpo di reni per tornare a contatto, grazie soprattutto a Beane e Biordi, ma il controparziale dei padroni di casa ricaccia indietro i romani, complice anche un canestro da metà campo di Baldasso cancellato dal referto per questione di millesimi di secondo. Nell’ultimo quarto la Virtus Roma non ha la forza per provare a tornare in partita e Cantù non ha difficoltà ad amministrare il vantaggio.

Dichiarazioni

Queste le parole di coach Bucchi al termine: «È stata una partita nella quale la squadra ha fatto anche tante cose buone, pagando il break preso nel secondo quarto che poi non siamo più riusciti a ricucire. Veniamo da un periodo travagliato che dobbiamo metterci alle spalle, e indipendentemente da chi c’è o meno dobbiamo lavorare per ritrovare un’intensità difensiva che nell’ultimo mese non siamo riusciti a coltivare e migliorare”.

Tabellino:

Acqua S. Bernardo Cantù – Virtus Roma 101-85 (23-21; 46-36; 74-63)

Acqua S. Bernardo Cantù: Thomas 21, Smith 18, Kennedy 18, Woodard 5, Procida 15, Leunen ne,

La Torre 3, Johnson 11, Bayehe 2, Baparape ne, Pecchia 8, Bresolin. All. Pancotto.

Virtus Roma: Hadzic 5, Biordi 14, Beane 15, Campogrande 4, Baldasso 19, Cervi 4, Robinson 12,

Farley ne, Nizza ne, Ticic ne, Wilson 12. All. Bucchi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Non perderti